“Obbligati a cederlo”: sacrificato da Allegri, la Juventus non ha scelta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:46

La Juventus deve cercare la sua strada in campionato, intanto si parla di una possibile cessione sul calciomercato: “Obbligati a cederlo”

La vittoria nel finale contro la Fiorentina prima della pausa, ha consentito alla Juventus di vivere due settimane di relativa tranquillità.

Allegri
Allegri © LaPresse

Allegri non ha potuto approfittare della sosta per le Nazionali per lavorare sulla squadra, considerati i tanti calciatori lontano dalla Continassa. Non si sono fermate invece le voci di calciomercato con gennaio che potrebbe vedere anche un discreto via-vai dalle parti di Torino. I bianconeri potrebbero fare diverse operazioni alla riapertura della campagna trasferimenti, ovviamente non soltanto in entrata. Di questo ha parlato Simone Rovera nel corso di ‘juventibus’ su Twitch, raccontando di una “cessione obbligata” per i bianconeri.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, non lo vogliono indietro | Il caso resta aperto

Calciomercato Juventus, Kulusevski in partenza: “Non si sa dove metterlo”

Kulusevski
Kulusevski © LaPresse

Ad essere dato come probabile partente è Kulusevski per il quale Allegri sembra non aver un ruolo specifico. Rovera spiega: “La Juve non è costruita intorno a nessuno, se non ad Allegri. Dybala lo stiamo ancora aspettando. Kean non è messo nelle giuste condizioni, la Juventus non si può costruire intorno a Morata. Kulusevski è un altro dei sacrificati: si fanno scelte intorno alle idee dell’allenatore e lo svedese lo metti dove puoi…”.

Per il giornalista l’ex Atalanta è indietro a quasi tutti gli attaccanti nelle gerarchie di Allegri: “Vediamo se non è dietro anche a Kaio Jorge. Non è colpa del prezzo, è colpa che non si sa dove metterlo: per evitare di svalorizzarlo, sono obbligati a venderlo”. Infine una battuta su Ramsey: “Che qualcuno lo compri è fantascienza“.