PAGELLE E TABELLINO MILAN-PORTO 1-1 | Tatarusanu alza il muro! Calabria irriconoscibile!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:42

Voti e tabellino di Milan-Porto, match valido per la quarta giornata della fase a gironi di Champions League

Finisce in parità a San Siro. Il Porto la sblocca subito, al sesto minuto, con il solito Luis Diaz. Il Milan fatica a reagire e viene salvato, in un paio di occasioni, da Tatarusanu.

pagelle Milan-Porto, Tatarusanu
Tatarusanu vs Diaz ©LaPresse

Il Milan fatica anche ad inizio ripresa, poi trova il pareggio con Kalulu, con la complicità di Mbemba. L’assalto finale rossonero non basta per portare a casa i tre punti

Ecco i voti:

MILAN
Tătărușanu 7 – Salva la porta, tenendo a galla îl Milan, almeno in due circostanze. Si supera su Grujic ee Tarami

Calabria 4,5 – Non si è mai visto un Calabria così in difficoltà. Il terzino rossonero non riesce a contenere Luis Diaz, che gli scappa da tutte le parti. Dal 45′ Kalulu 7 – E’ suo il gol, con la complicità di Mbemba, che fa rialzare la testa al Milan. Con il suo ingresso in campo Diaz non è più pericoloso.

Tomori 6 – Come successo con Abraham, perde il duello con Diaz solo alla prima circostanza. Poi è il solito Tomori, attento e preciso.

Romagnoli 5,5 – E’ in difficoltà, come tutto il Milan, per l’intero primo tempo. Sbaglia anche quando è chiamato ad impostare. Meglio nella ripresa

Theo Hernández 6 – Primo tempo con il freno a mano tirato. Si accende nella ripresa, trovando spesso il fondo. Non è lucido come sempre ma dopo il Covid è normale.

Tonali 6 – E’ il classe 2000 ex Brescia a crederci più di tutti. Quando il Milan non gira, lui lotta e insegue tutti gli avversari. Dal 68′ Kessie 5 – Entra male in campo, come se la testa fosse altrove, e non riesce a dare il suo apporto.

Bennacer 6 – E’ ancora una volta lui a perdere il pallone velenoso che porta il Porto in vantaggio. In questa circostanza sembra meno fallo dell’andata. Nel complesso gioca una buona partita, chiaramente macchiata dall’episodio iniziale, ma è bravo a restare in partita fino alla fine, con qualità.

Saelemaekers 4,5 – Il belga fatica ad entrare in partita, facendo sempre la scelta sbagliata e servendo male i compagni.

Brahim Diaz 5 – Il Covid-19 purtroppo è una brutta bestia. Come abbiamo visto con altri si fatica a tornare al top. Lo spagnolo sbaglia tutto quello che c’è da sbagliare ma in parte è giustificato. Dal 68′ Krunic 6,5 – Entra bene in campo. Ci mette il fisico come sempre, ma si mette in mostra anche con un gran passaggio illuminante per Theo. Solo il fuorigioco nega la gioia del gol al Milan.

Leao 5,5 – Servito male non riesce ad accendersi come sa nel primo tempo. Meglio nella ripresa anche se non appare lucido come sempre. Dall’85’ Maldini 5,5 – Non si può calciare un corner, nei secondi finali, come ha fatto lui.

Giroud 5,5 – L’unico tiro in porta nel corso del primo tempo è il suo. Impegna Costa, con il pallone diretto all’angolino. Dal 75′ Ibrahimovic s.v.

All. Pioli 5,5 – Primo tempo troppo brutto per essere vero. Basta l’ingresso in campo di Kalulu per migliorare le cose. Con questo pareggio il suo Milan, però, è praticamente con un piede e mezzo fuori.

PORTO
Costa 6 – Si supera nel primo tempo su tiro di Giroud ma è goffo nell’azione che porta al gol del pareggio rossonero.

Joao Mario 5,5 – Nel primo il suo apporto alla fase offensiva è costante. In difficoltà nella ripresa quando Theo e Leao lo puntano con più costanza.

Mbemba 5,5 – Dopo un primo tempo attento, è sfortunato in occasione dell’1-1. Va in difficoltà quando è puntato, soprattutto da Leo.

Pepe 6,5 – Esperienza e cattiveria agonistica che gli permettono di tenere a bada per l’intera partita gli attaccanti rossoneri.

Zaidu 6 – Spinge e accompagna l’azione poco ma nella sua fascia basta Diaz. Lui è chiamato a proteggergli le spalle

Grujic 6 – Buttato nella mischia per l’infortunato Uribe, se la cava egregiamente. Va vicino al gol ma trova un attento Tatarusanu.

Oliveira 6,5 – Gioca a testa alta con qualità. E’ il primo ad andare in pressing sui portatori di palla, non facendo respirare i rossoneri. Dal 70′ Vitinha 5,5 – Gli bastano pochi secondi per finire sul tabellino dei cattivi. Non lascia il segno

Otavio 6,5 – Come Diaz mette in difficoltà il Milan con i suoi dribbling. La difesa rossonera fatica a contenerlo.

L. Díaz 7 – Fa letteralmente girare la testa a tutto il Milan. Come all’andata è lui ad andare a segno. Disinnescato dai rossoneri nella ripresa. Dal 79′ Bruno Costa s.v.

Taremi 6 – Gioca tra le linee, ci prova impegnando Tatarusanu di testa. Il voto si abbassa per la poca freddezza sotto porta, non proprio da nove.

Evanilson 6 – Colpisce una traversa clamorosa ad inizio ripresa. Si muove tanto Dal 79′ Conceicao s.v.

All. Conceicao 6,5 – Il suo Porto gioca bene per più di un’ora. L’uno a zero nel primo gli sta sicuramente stretto. Esce da San Siro.

Turpin 6 – La prova dell’arbitro francese è più che sufficiente. Gestisce bene i cartellini, usando un metro di giudizio equo. Sotto la lente di ingrandimento finisce il contatto Bennacer-Grujic, dal quale nasce il gol del vantaggio. Dal vivo sembra che la decisione di lasciar giocare possa starci.

TABELLINO
MILAN-PORTO 1-1

MILAN (4-2-3-1): Tătărușanu; Calabria, Tomori, Romagnoli, Hernández; Tonali, Bennacer; Saelemaekers, B. Díaz, Leão; Giroud. A disp.: Jungdal, Mirante; Gabbia, Kalulu, Kjær; Bakayoko, Kessie, Krunić; Ibrahimović, Maldini. All.: Pioli.

PORTO (4-4-2): D. Costa; João Mário, Mbemba, Pepe, Zaidu; Grujic, S. Oliveira, Otávio, L. Díaz; Taremi, Evanilson. A disp.: Marchesín; Cardoso, Manafá, Nanu; B. Costa, Claudio, Vieira, Vitinha; F. Conceição, Corona, Martínez, Pepê. All.: S. Conceição.

Arbitro: Clément Turpin (FRA).
GOL: 6′ Luis Diaz (P), 61′ Kalulu (M)
AMMONITI:  46′ Grujic (P), 54′ Tomori (M), 63′ Mbemba (P), 74′ Vitinha (P)
ESPULSI: