La mossa di Allegri per sorprendere Inzaghi: esclusione eccellente a San Siro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:58

La Juventus prepara il Derby d’Italia di domani sera a San Siro contro l’Inter: le possibili scelte di Allegri

Importante ma non decisiva per la corsa scudetto. Questo l’Allegri pensiero alla vigilia del big match di domani a San Siro tra Inter e Juventus. La squadra bianconera, dopo aver messo in cassaforte la qualificazione agli ottavi di Champions con l’ennesima vittoria di ‘corto muso’ nella tana dello Zenit, cerca il quinto successo in campionato per continuare a scalare la classifica.

Allegri
Massimiliano Allegri © Getty Images

Allegri ritrova dopo quasi un mese Dybala, che negli ultimi giorni è tornato ad allenarsi con la squadra: il numero dieci argentino partirà dalla panchina, pronto ad entrare in campo in caso di necessità. Su Rabiot – guarito ieri dal Covid-19 – il tecnico livornese deciderà dopo la rifinitura odierna, ma difficilmente il francese partirà dall’inizio. Possibile conferma quindi per Bernardeschi a centrocampo, con il rientro di Cuadrado dalla parte opposta dopo la panchina di San Pietroburgo. Tornerà tra i titolari anche Danilo, con Alex Sandro in vantaggio su De Sciglio a sinistra malgrado le recenti prestazioni positive dell’ex Milan.

Inter-Juventus, da Chiesa a de Ligt: le scelte di Allegri

De Ligt
de Ligt © Getty Images

L’escluso di lusso in difesa però potrebbe essere de Ligt, il migliore della Juve in Russia: capitan Chiellini è favorito per affiancare Bonucci nel pacchetto centrale davanti a Szczesny. In attacco, infine, Allegri sembra orientato a confermare il tandem formato da Chiesa e Morata, con Kean e Kulusevski inizialmente in panchina. Lo svedese, decisivo mercoledì contro lo Zenit, parte dietro l’ex Fiorentina ma potrebbe essere la mossa a sorpresa di Allegri per sparigliare le carte e sorprendere Inzaghi.

Probabile formazione Juventus (4-4-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Cuadrado, Locatelli, Bentancur, Bernardeschi; Chiesa, Morata