Inter-Juve, il grande ex punge: “Speriamo che Cuadrado non si tuffi. Lukaku fenomeno solo in Italia”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:20

Marco Materazzi, grande ex dell’Inter, ha presentato la sfida dei nerazzurri contro la Juventus di Massimiliano Allegri: le sue parole

Juventus, Materazzi punge Cuadrado
Juan Cuadrado © Getty Images

Intervistato ai microfoni de “La Gazzetta dello Sport”, Marco Materazzi, ex giocatore dell’Inter, ha parlato della sfida con la Juventus e non solo, ecco le sue parole.

PAROLE DI BONUCCI – “Leo ha detto una ca**ata. Ormai è diventato della Juventus e parla con quello stile, ma anche io avrei potuto fare lo stesso errore. Loro hanno meritato i complimenti per le vittorie che ora vanno fatti all’Inter. Chi dice che saper perdere è più difficile che saper vincere è Andrea Agnelli, non Massimo Moratti o Steven Zhang”.

LUKAKU – “Romelu è un fenomeno, ma solamente nella Serie A. Dzeko invece, con caratteristiche diverse, è in grado di fare la differenza anche in Inghilterra ed in Spagna, poi ovviamente alla sua età non puoi prenderlo per farlo giocare in contropiede. Al Wolfsburg però faceva reparto da solo”.

Inter-Juventus, la stoccata di Materazzi a Cuadrado

inter materazzi scudetto
Marco Materazzi © Getty Images

Matrix ha poi spostato il focus su Juan Cuadrado, spesso bersaglio dei tifosi dell’Inter: “Il colombiano ormai è una garanzia, speriamo che non si tuffi e che, soprattutto, l’arbitro non abbocchi. Se fossi stato in Perisic, la scorsa stagione, avrei abbandonato immediatamente lo stadio senza neanche la doccia”.