PAGELLE e TABELLINO Fiorentina-Inter 1-3 | Gonzalez macchia la prestazione, Perisic sugli scudi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:46

Pagelle e tabellino di Fiorentina-Inter, gara andata di scena al ‘Franchi’ e valevole per la quinta giornata di Serie A

Pagelle e tabellino Fiorentina-Inter © Getty Images

L’Inter vince in rimonta 3-1 al ‘Franchi’ e torna almeno momentaneamente in vetta alla classifica. Bella Fiorentina nella prima mezz’ora, poi il calo di cui approffitta la squadra di Simone Inzaghi, che domina e dilaga nella ripresa conquistando tre punti pesanti.

LEGGI ANCHE >>> Il CIES pronostica la classifica di Serie A | Svelato il primo posto, disastro Juve

Pagelle e tabellino di Fiorentina-Inter: Darmian sempre gol pesanti, Italiano gioca a fare il Guardiola e va ko

FIORENTINA

Dragowski 6 – Risponde da gran portiere alla punizione di Calhanoglu, senza colpe sui tre gol dell’Inter.

Benassi 6 – In difficoltà in un ruolo certo non suo. Premiato l’impegno. (Dal 65′ Odriozola 5 – Quando entra è troppo tardi)

Nastasic 5,5 – Prima da titolare non da ricordare, il meglio l’ha già dato.

Milenkovic 6 – Tignoso, a volte anche troppo, e bravo nell’anticipo. Su Darmian arriva tardi, non per colpa sua.

Biraghi 5,5 – Fa il suo spingendo quando può, poi si perde Dzeko sul 2-1.

Bonaventura 5,5 – Poco appariscente, però nella prima frazione prezioso nel dare non solo qualità ma anche incisività alla manovra. Si perde nella ripresa. (Dall’85’ Kokorin s.v.)

Torreira 6 – Nel primo tempo non fa passare un pallone ed è bravo a verticalizzare il gioco, in affanno nel secondo. (Dal 65′ Amrabat 5 – Fa solo confusione)

Duncan 6,5 – Rozzo, però ovunque. Sfiora il gol con un gran tiro dai venti metri. (Dall’85’ Callejon s.v.)

Sottil 7 – Preferito a Callejon, mica l’ultimo arrivato, non fa ricredere Italiano sfoderando una prestazione importante al di là del gol. (Dal 73′ Saponara s.v.)

Vlahovic 6,5 – Mette in grande difficoltà de Vrij, uno dei migliori centrali in circolazione. E questo dice tutto sullo spessore del serbo. Il futuro è suo, ma servono altri step di crescita.

Gonzalez 5 – Spreca subito il possibile uno a zero, poi con furbizia sudamericana ma anche un po’ italiana si prende il pallone che poi regala a Sottil per l’uno a zero. Macchia la sua prova con l’espulsione a dieci dal termine.

All.Italiano 5,5 – Rivoluziona la squadra, ma per almeno i primi trenta minuti nessuno se ne accorge. Dominio totale. La sua Fiorentina gioca a mille all’ora e quasi a memoria, la sua colpa è quella di non aver posto rimedio allo scontato calo della ripresa e di giocare forse troppo a fare il Guardiola. Se non eccede, può fare strada.

INTER

Handanovic 7 – Pronti, via e subito due grandi interventi: il primo su Nico Gonzalez in uscita, il secondo sul tiro dall’effetto strano di Vlahovic. In ripresa.

Skriniar 5,5 – Gonzalez lo fa innervosire e si dimostra poco furbo, anche se non soprattutto nell’azione del vantaggio viola. Poi prende le misure dell’argentino.

De Vrij 5,5 – Timoroso nei duelli con Vlahovic, a vuoto in un paio di uscite. Serata non all’altezza dei suoi standard.

Bastoni 6 – E’ l’unico della difesa a palesare una certa lucidità e sicurezza.

Darmian 7 – Dopo un primo tempo anonimo si riscatta segnando l’ennesimo gol pesante da quando è all’Inter. (Dal 65′ Dumfries 6,5 – Mette un po’ di minuti nelle gambe in vista dell’Atalanta)

Barella 7 – Quando ha campo è sempre travolgente e decisivo, come nell’azione del pareggio. (Dal 70′ Vecino – 6,5 Entra bene dando il suo contributo alla blindatura della gara).

Brozovic 6,5 – Prende le misure col passare dei minuti, è sempre prezioso anche quando non è in giornata epic. Nel finale illumina però per il tre a uno firmato Perisic.

Calhanoglu 5,5 – Pericoloso solo su punizione, davvero troppo poco. Fatica a trovare la zolla giusta. A parte l’esordio col Genoa, fin qui il turco sempre sottotono.

Perisic 7 – Spinge senza sosta e con qualità, sfruttando i limiti di Benassi. Il gol che sigilla il match è il giusto premio per il croato.

Dzeko 7 – Nel primo tempo non ne becca una, non a caso l’Inter fa una fatica bestiale a salire. Molto bene nella ripresa, con tanto di gol – già il quarto nelle prime sei – che regala i tre punti ai nerazzurri. Un gol, dunque, pesantissimo. (Dal 70′ Sanchez 5 – Vuole strafare, tanto che sciupa un’occasionissima per chiudere già prima il match).

Lautaro Martinez 6 – A fasi alterne, ma comunque utile alla causa. Spreca una grande chance servitagli su un vassoio d’argento da Barella. (Dall’83’ Dimarco s.v.).

All.Inzaghi 6,5 – Presenta un’Inter bruttissima, che nella mezz’ora rischia di sprofondare. Ma la sua squadra è troppo esperta e più forte, così resta a galla e nella ripresa, complice il calo viola, si prende campo, tre punti e la testa della classifica su un campo e contro un avversario in salute. In Champions e già sabato con l’Atalanta, però, servirà sicuramente un approccio diverso alla partita.

Arbitro Fabbri 5,5 – Troppo sicuro di sé, non vede o meglio non giudica falloso l’intervento di Gonzalez su Skriniar. Intervento falloso e decisivo per il vantaggio viola. Per il resto sufficiente amministrazione, con il rosso doveroso al sopracitato Gonzalez.

Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

TABELLINO
FIORENTINA-INTER 1-3
22′ Sottil (F), 51′ Darmian, 54′ Dzeko, 86′ Perisic (I)

Fiorentina (4-3-3): Dragowski; Benassi (65′ Odriozola), Nastasic, Milenkovic, Biraghi; Bonaventura (85′ Kokorin), Torreira (65′ Amrabat), Duncan (85′ Callejon); Sottil (73′ Saponara), Vlahovic, Gonzalez. All. Italiano

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Darmian (65′ Dumfries), Barella (70′ Vecino), Brozovic, Calhanoglu (83′ Gagliardini), Perisic; Dzeko (70′ Sanchez), Lautaro Martinez (83′ Dimarco). All. Simone Inzaghi

Arbitro: Fabbri (Ravenna)
Var: Maresca
Ammoniti: Skriniar, Darmian, Gonzalez
Espulsi: Gonzalez
Note: 1′ recupero pt; 3′ recupero st