Pirlo può tornare in grande stile, è il preferito del presidente

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:51

La posizione di Koeman a Barcellona è sempre più fragile e Andrea Pirlo potrebbe essere l’erede: “È il preferito di Laporta”

Pirlo può tornare in grande stile, è il preferito del presidente
Andrea Pirlo ©️Getty Images

La stagione di esordio di Andrea Pirlo in panchina ha prodotto due trofei: una Coppa Italia e una Supercoppa italiana. Eppure, non è bastato al tecnico bresciano per ottenere la conferma sulla panchina della Juventus. Pirlo ha pagato il fatto di non essere riuscito a dare un’identità chiara alla squadra e una forma concreta alle sue tante idee, così Andrea Agnelli ha deciso di richiamare Massimiliano Allegri. In estate nessun club italiano ha deciso di affidare la panchina all’ex regista di Juve e Milan, che però potrebbe tornare in grande stile. Dalla Spagna, infatti, rivelano che ci sarebbe il Barcellona. Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YOUTUBE!

Koeman in bilico, il Barcellona pensa a Pirlo: “È il preferito di Laporta”

Calciomercato, Soldati: "Pirlo a Udine mi piacerebbe. De Paul può restare"
Andrea Pirlo ©️Getty Images

Sono notizie clamorose quelle che arrivano dalla Spagna: secondo quanto rivelato dall’intermediario Jordi Jota ai microfoni di ‘El Chiringuito TV’, infatti, il Barcellona starebbe valutando Andrea Pirlo per la panchina. La posizione di Ronald Koeman si sta facendo più fragile col passare delle settimane e la società catalana sta vagliando diverse candidature in caso di esonero in corsa. Jordi Jota ha rivelato: “Pirlo è il preferito di Laporta, ma non bisogna scartare l’ipotesi Xavi“. Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

LEGGI ANCHE >>>CMIT TV | Turcato: “Allegri, basta sbagli”. Poi la stoccata su De Ligt

Il ritorno di Andrea Pirlo, la cui prima esperienza in panchina non è stata fortunatissima, potrebbe avvenire con un altro grande club. Il Barcellona sta vivendo un periodo complicato, con l’addio di Messi ha voltato pagina e ora deve aprire un nuovo ciclo. Il tecnico bresciano potrebbe essere l’uomo a cui affidare un progetto giovane e ambizioso.