PAGELLE e TABELLINO Inter-Real Madrid | Courtois paratutto, Dzeko non graffia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:58

Pagelle e tabellino di Inter-Real Madrid, match del ‘Meazza’ valevole per la fase a gironi della Champions League. Rodrygo beffa i nerazzurri allo scadere

Inter Real Madrid Dzeko
Edin Dzeko ©Getty Images

Inter beffata nel finale nel big match di Champions League contro il Real Madrid. Il neo-entrato Rodrygo gela San Siro e consegna tre punti sofferti alla squadra di Ancelotti, bravo comunque a correggere in corsa il suo Real. Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

LEGGI ANCHE >>> Champions League: Inter e Milan vanno ko | Risultati e classifiche

Decisivo nel finale anche l’ingresso di Camavinga, con Courtois paratutto e che salva a più riprese gli spagnoli. Dzeko sciupa troppo, fatale a Bastoni la disattenzione su Rodrygo. Brozovic giganteggia in mediana ma non basta ad Inzaghi. Spento Benzema tra i ‘Blancos’, Vinicius si accende invece nella ripresa. Lautaro Martinez esce troppo presto, mentre la mossa Correa non dà gli effetti sperati.

Le pagelle di Inter-Real Madrid: Vinicius-Camavinga mosse vincenti! Bastoni: errore fatale

Inter Real Madrid Brozovic Modric
Brozovic e Modric ©Getty Images

INTER

Handanovic 6 – Poco impegnato, il capitano non si fa sorprende dal tiro ravvicinato di Carvajal ad inizio ripresa. Nulla può invece sulla volée di Rodrygo.

Skrinair 7 – Due grandi chiusure a salvare i suoi da guai ben peggiori. Anestetizza Vinicius per gran parte del match, lasciando campo al talentoso brasiliano in rare occasioni. Colonna.

De Vrij 6,5 – Una garanzia, regge senza tremare il confronto con lo spauracchio Benzema. Ministro della difesa come vuole Inzaghi.

Bastoni 5 – Sbaglia qualche appoggio di troppo, uno in particolare poteva costare caro all’Inter. Soffre Vazquez quando lo punta, fatale la disattenzione su Rodrygo a match praticamente chiuso. Recuperato in extremis, condizione non al top.

Darmian 5 – Il paragone con Hakimi sarebbe come sparare sulla croce rossa. Fuori contesto nella notte di gala del ‘Meazza’ (55′ Dumfries 5,5 – A differenza di Skriniar, l’olandese patisce gli slalom di Vinicius).

Barella 6 – Corre a perdifiato, facendosi rincorrere da un certo Modric… Cuore pulsante dell’Inter, anche se un po’ meno preciso rispetto al solito.

Brozovic 7 – Il migliore dei nerazzurri, anche se cala un filino nel finale di gara. Primo tempo a tutto tondo: imposta, spezza e conclude spaventando Courtois. Prova di spessore dopo l’opaco pomeriggio di Genova.

Calhanoglu 5,5 – Parte bene, trovando spazio tra le linee sulla trequarti. Ma si spegne presto e prima dell’intervallo sciupa un invitante contropiede per far male al Real (65′ Vidal 5,5 – Mette il suo agonismo al servizio della squadra, ma non dà il cambio di passo sperato per l’ultima parte di gara).

Perisic 6 – Regala una bella palla a Lautaro e cerca di mettere pressione a Carvajal. Va a sprazzi (55′ Dimarco 6 – Fa valere il suo sinistro telecomandato quando viene chiamato in causa sull’out mancino).

Dzeko 5 – Intelligenza e piedi da fantasista non bastano. Non è cattivo all’inizio davanti a Courtois, mancando la rete del vantaggio. Il belga gli nega la gioia del gol anche dopo l’intervallo. Non approfitta delle dormite di Militao e nella ripresa gioca praticamente da fermo.

Lautaro Martinez 6,5 – Parte fortissimo il ‘Toro’, vorrebbe spaccare il mondo. Manda in porta Dzeko con il bosniaco che fallisce l’1-0, poi non riesce ad angolare di testa sbattendo contro Courtois. Ci riprova con un’altra incornata, a lato di un soffio. Forse stanco, Inzaghi ci rinuncia un po’ a sorpresa per l’ultimo quarto di partita (65′ Correa 5,5 – Qualche buona giocata ma senza pungere).

All. Inzaghi 6 – Non basta un’ottima prova all’Inter, beffata allo scadere da Rodrygo. Punteggio troppo severo per i nerazzurri che fanno la partita e non trovano la via della rete soltanto per i grandi interventi di Courtois. Costa cara ai campioni d’Italia la stanchezza finale, dopo novanta minuti ad alta intensità. Toglie troppo presto Lautaro: questo l’unico appunto per il mister piacentino.

REAL MADRID

Courtois 7,5 – Si prende la scena parando tutto. Decisivo due volte su Dzeko, sempre pronto e reattivo. Salva Ancelotti in una serata tutt’altro che indimenticabile per il Real Madrid: la vittoria è soprattutto sua.

Carvajal 6 – Parte poco concentrato, poi si assesta dando solidità al reparto. Bel duello con Perisic.

Militao 5,5 – Lascia troppo spazio al tandem offensivo nerazzurro. L’anello debole della difesa di Ancelotti.

Alaba 6 – Se la cava con classe, la forma è precaria dopo l’infortunio. Quando può si spinge in avanti sfruttando corsa e piede.

Nacho 5,5 – Darmian non è certamente un fulmine di guerra. Fa il compitino e il più delle volte balbettando.

Valverde 6,5 – Preziosissimo nel tamponare gli inserimenti dei centrocampisti nerazzurri. Ordinato palla al piede, dà il via al gol-vittoria segnato da Rodrygo.

Casemiro 6,5 – Se il Real regge nel primo tempo è soprattutto merito suo. Muscoli e sostanza, fa sempre la cosa giusta quando deve impostare.

Modric 5,5 – Pochi lampi, non ricama come dovrebbe. Per una volta il suo talento non fa la differenza. Soffre sul piano atletico la vivacità di Barella. Esce comunque tra gli applausi di San Siro (80′ Camavinga 6,5 – Confeziona insieme a Rodrygo la giocata che vale il successo spagnolo).

Lucas Vazquez 6,5 – Frizzante con i suoi tagli, mette in difficoltà Bastoni. Mossa tattica di Ancelotti, consegna una gran palla a Benzema che il francese calcia male (66′ Rodrygo 7 – Guizzo risolutore che consegna tre punti quasi insperati al Real).

Benzema 5,5 – Stecca il francese, uno dei più attesi alla ‘Scala’ di San Siro. Impalpabile nel primo tempo, dove si fa trovare fuori tempo su una ghiotta occasione davanti ad Handanovic. Sale di tono nella ripresa ma troppo poco per uno del suo spessore.

Vinicius 6 – Tanto fumo e niente arrosto. Troppo lezioso, si becca anche i rimproveri di Benzema nel primo tempo. Cambia marcia al rientro in campo dopo l’intervallo: le sue accelerazioni fanno paura, anche se non riesce a trovare la stoccata risolutrice (92′ Asensio sv).

All. Ancelotti 6,5 – Courtous salva più volte il Real Madrid, con gli spagnoli che allo scadere trovano la zampata vincente con Rodrygo. Azzecca le mosse dalla panchina con l’inserimento del brasiliano e dell’assist-man Camavinga, anche se i ‘Blancos’ soffrono l’intraprendenza dei nerazzurri e creano decisamente poco rispetto all’arsenale offensivo a disposizione. Ma alla fine ha ragione lui.

Arbitro: Siebert 6,5 – Partita tutto sommato tranquilla nonostante la posta in palio. Direzione senza macchie: promosso il fischietto tedesco.

TABELLINO

INTER-REAL MADRID 0-1
89′ Rodrygo

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Darmian (55′ Dumfries) Barella (84′ Vecino), Brozovic, Calhanoglu, Perisic (55′ Dimarco); Dzeko, Lautaro Martinez (65′ Correa). A disposizione: Cordaz, Radu, Gagliardini, Sanchez, Kolarov, Ranocchia, D’Ambrosio. Allenatore. Inzaghi

Real Madrid (4-3-3): Courtois, Carvajal, Militao, Alaba, Nacho; Valverde, Casemiro, Modric (80′ Camavinga); Vinicius (92′ Asensio), Benzema, Lucas Vazquez (66′ Rodrygo). A disposizione: Lunin, Lopez, Vallejo, Hazard, Jovic, Isco, Mariano, Blanco, Gutierrez. Allenatore: Ancelotti

Arbitro: Siebert (Germania)
VAR: Fritz (Germania)
Ammoniti: Lautaro Martinez (I), Alaba (R)
Espulsi:
Note: recupero 1′ e 2′