Juventus nei guai, il rimpianto: “Senza leader, se ci fosse ancora lui…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:09

La Juventus esce a pezzi dalla trasferta di Napoli, la dura critica del grande ex che lamenta la mancanza di trascinatori tra i bianconeri.

Juventus
Juventus © Getty Images

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube!

La sconfitta contro il Napoli apre già la crisi e diversi interrogativi in casa Juventus, partita decisamente ad handicap in questo campionato. Il bilancio di un solo punto in tre gare è pesantissimo, ma a preoccupare è anche il modo di stare in campo della squadra bianconera, che non riesce a ritrovarsi. Molto critico, sulla ‘Gazzetta dello Sport’, il grande ex Alessio Tacchinardi, che individua quelli che a suo dire sono i problemi principali in questo momento.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, sono furiosi: “Ora basta, non può più giocare”

Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

“La Juve ha tanti problemi in questo momento, fisici e mentali – spiega – Si vedono sempre gli stessi gravi errori, come quelli di Szczesny e Kean. Non vedo inoltre lo spirito bianconero che è indispensabile. Il centrocampo non crea, dalla mediana in su non ci sono dei leader. Dopo l’addio di Cristiano Ronaldo qualcuno dovrà fare un passo in avanti. Mi piacerebbe che altri reagissero come Chiesa, se ci fosse il vecchio TevezDe Ligt deve avere una scossa, Allegri le sta provando tutte”.