Sommer il portiere pararigori, che rimpianto per la Serie A!

Yann Sommer protagonista del pari della Svizzera contro l’Italia, l’estremo difensore elvetico era finito nel radar della Serie A.

Sommer
Yann Sommer © Getty Images

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube!

All’Europeo, ha parato un rigore decisivo a Mbappe eliminando la Francia campione del Mondo. Si è ripetuto ieri sera al St. Jakob’s Park di Basilea, lì dove ha spiccato il volo, neutralizzando il penalty di Jorginho e inchiodando sullo 0-0 Svizzera-Italia, anche con altre parate decisive. Man of the match senza ombra di dubbio, Yann Sommer, uno dei portieri più forti sull’attuale scenario internazionale, con una fama di pararigori che si conferma: 20 rigori su 80 neutralizzati in carriera. Un estremo difensore che avrebbe potuto, tempo fa, prendere la strada dell’Italia.

LEGGI ANCHE >>> Allegri nei guai: nuovo KO in Nazionale. C’è un problema per il Napoli

Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

Dal 2014 portiere del Borussia Monchengladbach, prima di trasferirsi in Germania era stato ripetutamente monitorato da club nostrani. Tra il 2012 e il 2013 avevano sondato il terreno con il Basilea il Milan, la Roma e la Fiorentina, senza però affondare il colpo. Per quanto riguarda i giallorossi, il suo nome era tornato nei radar anche più di recente. Un portiere del genere farebbe davvero comodo a molti. Tempo fa, il Borussia lo valutava 30 milioni di euro. Una cifra probabilmente da rivedere al ribasso causa Covid e anche per l’età non più verdissima dello svizzero (32 anni), ma per portarlo via dalla Bundesliga servirebbe comunque un investimento importante. Nel 2014, sarebbero bastati 9 milioni, quelli pagati dai tedeschi al Basilea.