Diritti tv, Ferrero è una furia | “Inaccettabile, la Serie A non è un discount!”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:15
Diritti tv, Ferrero duro con DAZN |
Ferrero © Calciomercato.it

Le parole del presidente della Sampdoria Ferrero riguardo la proposta delle dieci partite in orari diversi su DAZN

Sta facendo parecchio discutere la proposta dei diritti tv, che verrà valutata domani in Assemblea, al quale parteciperanno i club di Serie A. Nello specifico, si tratta di apportare modifiche agli orari delle partite, che si guarderebbero in dieci slot diversi. Nessun tipo di contemporaneità, dunque, e partite spalmate sull’intero weekend. Ai microfoni dell’ANSA è intervenuto Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria, che a suo modo ha espresso i propri dubbi riguardo questa proposta.

 

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, ‘richieste eccessive e catastrofiche’ | Niente Tottentam per Conte

Sampdoria, i dubbi di Ferrero sui diritti tv

Diritti tv, Ferrero duro con DAZN | "La Serie A non è un discount!"
Ferrero © Getty Images

Di seguito, le parole di Ferrero ai microfoni dell’ANSA: “Lo spezzatino? Non siamo un discount…Faccio un appello a tutti i presidenti di Serie A, questa cosa è inaccettabile. Vogliono uccidere il calcio? La realtà è che cercano di fare le partite singole perché DAZN non ce la fa a trasmetterne tre alla volta, vogliono dare un’altra mano all’emittente ott”.

Prosegue il presidente della Sampdoria, sorpreso anche dal costo dell’abbonamento di DAZN: “Sette slot è il format con cui abbiamo venduto i diritti. Ora se ne fai dieci, il pacchetto vale di più ovviamente perché hai tutte partite separate. Perché lo dobbiamo fare gratis? L’offerta di Dazn è 19,99 euro al mese, siamo arrivati a offrire all’appassionato le partite a un costo medio di 24 centesimi di euro l’una, stiamo impazzendo? Con Sky il costo medio era 1 euro e già era basso. E’ una proposta che domani in assemblea non deve passare. È inaccettabile”.