CM.IT | Brahim Diaz ha convinto il Milan: cosa accadrà col Real

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:20

Brahim Diaz ha conquistato il Milan, che spera di averlo in rosa anche nella prossima stagione: gli aggiornamenti

Umiltà, talento, allegria e numeri: Brahim Diaz ha conquistato il Milan. Dopo la straordinaria rete contro la Juventus, decisiva per il trionfo sui bianconeri, lo spagnolo si è ripetuto con un gol e un’assist nella goleada inflitta al Torino. Con sette marcature e quattro assist in 37 presenze (ma con 1750 minuti giocati), il madridista si è confermato un elemento di valore, accettando di buon grado il suo ruolo da comprimario e facendosi trovare pronto quando chiamato in causa.

“Spero tanto che resti con noi”, disse Theo Hernandez a marzo. Un sentimento condiviso da tutto il Milan, che vorrebbe contare ancora su di lui nella stagione del probabile ritorno in Champions League. Secondo quanto raccolto da Calciomercato.it, al termine della stagione Brahim si confronterà con la dirigenza del Real Madrid, che non ha mai voluto inserire un diritto di riscatto nella trattativa col Milan. 

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> Milan, arriva la conferma UFFICIALE | Ibrahimovic salta gli Europei con la Svezia

Juventus Milan Brahim Diaz
Brahim Diaz a segno ©Getty Images

Calciomercato Milan, gli aggiornamenti sul futuro di Brahim Diaz

Per ora le indicazioni provenienti da Concha Espina sono simili, ed anche il ragazzo, in fondo, sogna di trionfare con la maglia blanca, quella che adora sin da bambino. Il suo futuro immediato, però, dipenderà dal progetto tecnico dei madrileni, il cui allenatore è ancora un’incognita. Se, nei piani del Real, Brahim dovesse rivestire ancora un ruolo marginale, sarà il giocatore stesso a chiedere di restare in rossonero almeno un altro anno, magari rinnovando il prestito per un’altra stagione. 

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

Al momento l’ipotesi più probabile, anche in virtù della crisi, sembra questa, ma a Madrid non escludono che al Bernabeu possano iniziare ad aprire anche a un eventuale diritto di riscatto. Le due dirigenze, il cui rapporto è straordinario, ne riparleranno nelle prossime settimane.