CM.IT | Maglie autoprodotte, il Napoli procede con Amazon e Armani

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:13
Aurelio De Laurentiis
De Laurentiis © Getty Images

Nessun accordo con nuovi marchi, il Napoli va avanti con l’autoproduzione delle sue maglie: contatti con Amazon e Armani

Più passano i giorni, più aumentano le possibilità che il Napoli si autoproduca le divise della prossima stagione. L’indiscrezione esclusiva di Calciomercato.it ha trovato diverse conferme e, al momento, non ci sono novità imminenti. I partenopei non hanno ancora trovato un marchio disposto a sposare le loro esigenze economiche e progettuali. Dunque vanno avanti per la loro strada, con Aurelio De Laurentiis al lavoro in prima persona per una novità che lo ha entusiasmato. 

LEGGI ANCHE >>> ESCLUSIVO | Ipotesi a sorpresa per lo sponsor tecnico del Napoli

De Laurentiis stadio napoli
Aurelio De Laurentiis (© Getty Images)

Il Napoli lavora alle maglie autoprodotte: ecco cosa manca

Secondo quanto raccolto dalla nostra redazione, il patron sta lavorando sia all’aspetto logistico che a quello estetico di una collezione che sarebbe storica. Per il primo ha allacciato contatti con Amazon, che si occuperebbe della distribuzione. Il rapporto con gli statunitensi è ottimo, visto che quello azzurro, nel 2018, è stato il primo club calcistico al mondo ad aprire uno store ufficiale sul colosso dell’e-commerce. 

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

De Laurentiis si è mosso personalmente anche per il design della divisa, proponendo una collaborazione agli stilisti della linea EA7 di Giorgio Armani. Per la definitiva fumata bianca all’ambizioso progetto manca un dettaglio, il più importante: la produzione. Il Napoli è ancora alla ricerca di un’azienda che se ne occupi e soltanto una volta sciolto questo nodo la nuova idea del presidente avrà il semaforo verde. Maggio è alle porte, il tempo stringe: bisogna accelerare.