Superlega, la decisione ufficiale di Bayern, Borussia e Porto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:25
Rummenigge:
Rummenigge, dirigente del Bayern Monaco ©Getty Images

Le due big tedesche Bayern Monaco e Borussia Dortmund, oltre al Porto, respingono le avances dei club fondatori della Superlega

Nelle ultime ore sono filtrate alcune indiscrezioni sulla possibile entrata anche del Borussia Dortmund nella lista dei club partecipanti alla Superlega. Rumors però subito smentiti dalla stessa società tedesca, che ha preso ufficialmente le distanze questa mattina sulla partecipazione alla nuova manifestazione.

LEGGI ANCHE >>> Superlega, il format: due gironi da 10 squadre e playoff

Il Borussia, nel comunicato odierno sul proprio sito web, ha confermato di voler restare all’interno dell’ECA e dunque di restare sotto l’egida della Uefa e di partecipare ai lavori per le decisioni future. Insieme al sodalizio gallonero, si defila dalla manifestazione anche il Bayern Monaco dalla Bundesliga: “Gli attuali membri consiglio di amministrazione dell’ECA hanno respinto i piani per fondare una Superlega. Entrambi i club tedeschi rappresentati nel consiglio di amministrazione dell’ECA, FC Bayern Monaco e Borussia Dortmund, hanno un punto di vista al 100% congruente in tutte le discussioni“, si legge nel comunicato del Borussia.

Fuori dalla Germania, è invece il Porto a respingere le ‘avances’ dei club fondatori. “Non sono ammesse altre competizioni in Europa”, ha chiosato il presidente dei ‘Dragoes’ Pinto Da Costa nel corso di una conferenza stampa. Da Costa ha rivelato anche che negli ultimi giorni è stato contattato dalle squadre che hanno fondato la Superlega per l’ingresso del Porto nella nuova manifestazione.