CMIT TV | Calciomercato Milan, Serafini: “Donnarumma-Juve? Non ho dubbi!”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:33
Luca Serafini a CMIT TV
Luca Serafini a CMIT TV

Luca Serafini è intervenuto a CMIT TV. Il noto giornalista sportivo ha parlato del prossimo calciomercato del Milan, a partire chiaramente dal futuro di Gigio Donnarumma

Il futuro di Gigio Donnarumma resta tutto da scrivere. Nelle ultime ore il portiere è tornato con forza ad essere accostato alla Juventus. Ipotesi questa esclusa da Luca Serafini ai microfoni di CMIT TV: “Non c’è niente di meglio in Italia di Donnarumma – ammette il giornalista – Va alla Juve? Raiola vuole 20 milioni di commissione. Dal Milan ha una proposta sugli 8-10 milioni di euro a stagione . E’ un’operazione altissima per la Juve, da 100 milioni di euro, che non può sostenere. Bisognerà vedere se è solamente un tentativo di Raiola. Su Donnarumma c’è solo il Psg. Penso che c’è ancora un margine per il rinnovo, una volta raggiunta la Champions League. L’operazione da 100 milioni darebbe la possibilità al Milan di prendere 2-3 calciatori ma i rossoneri sono consapevoli di avere in squadra un giocatore che da solo è come avere un cannoniere, vale circa 12 punti a campionato. Oltre certi limiti, in questo periodo di pandemia, è giusto non andare. Io sto dalla parte della società. A me risulta che l’accordo con Donnarumma sia raggiunto da tempo. Il problema è legato alle commissione di Raiola, che non ragiona in maniera generale ma tratta singolarmente i suoi calciatori. Il Milan è fermo sulla sua offerta, con Raiola che non ha dato una risposta. La volontà di Donnarumma è di rimanere al Milan ma come andrà a finire non lo so”.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube!

Calciomercato, Serafini: “Vlahovic profilo da Milan”

Vlahovic Milan Inter Roma Juve
Dusan Vlahovic © Getty Images

LEGGI ANCHE >>>Calciomercato Milan, assalto senza rinnovo | Ci prova il Barcellona

INTERESSE PER VLAHOVIC “E’ certamente già da Milan – prosegue Serafini – corrisponde perfettamente al profilo che i rossoneri cercano. E’ già pronto ma con grandi margini di miglioramento, sempre in presenza con Ibra che giocherà sempre meno. Come quello di Scamacca è un profilo da Milan. Il Milan prende giocatori, di solito, che non hanno avuto una grande pubblicità. Più sento voci, più penso che si prenda un altro”.

MANDZUKIC – “Stava meglio a gennaio, gli mancava solo il ritmo partita. Ora ha qualche problema fisico e non penso che partirà titolare contro il Genoa. A gennaio ho capito, con gli acquisti, che il Milan ci credeva. Pensavo fosse una scelta intelligente, mi avevano riferito che Mandzukic stava alla grande. La mancanza del ritmo incide molto. Io l’avrei preso già l’estate scorsa”.