Ajax-Roma, Fonseca sbotta in tv: “Ci sono state troppe bugie”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:27
Paulo Fonseca
Fonseca

Paulo Fonseca ha parlato al termina di Ajax-Roma e attacca anche i giornalisti per le tante bugie degli ultimi giorni

Paulo Fonseca al termine di Ajax-Roma ha parlato a ‘Sky’, commentando la gara e non solo: “E’ stata una vittoria importante in un momento difficile in cui abbiamo tanti problemi con gli infortuni dei giocatori. E’ stato bello vincere qui contro una grandissima squadra. I ragazzi hanno fatto una grande partita: la qualificazione non è chiusa ma vincere qui è stato importantissimo”. Le ultimissime di calciomercato: clicca qui!

INFORTUNI – “E’ stato molto difficile vedere la situazione di Spinazzola che stava giocando molto bene. Succedono questi problemi ma bisogna reagire. Calafiori è entrato bene, ha aiutato la squadra. I calciatori hanno capito che è un momento importante per noi, hanno dato tutto. Abbiamo avuto qualche problema difensivo, ma la squadra è stata sempre consapevole di poter fare gol. Ho sentito sempre la squadra fiduciosa”.

PROVATO – “E’ stata una partita di grande intensità. Abbiamo fatto quello che avevamo preparato. Sono felice ma la qualificazione non è chiusa”.

ERRORI – “Quel che mi dispiace è che tante volte ci creiamo problemi da soli come oggi. Abbiamo sempre controllato i loro attacchi contro una squadra tra le più forti offensivamente. Pellegrini ha fatto una grande partita, un grande atteggiamento”.

MEGLIO IN EUROPA – “Non cerco alibi ma non possiamo dimenticare che questa squadra è stata quasi sempre nelle prime quattro. C’è stato un momento in cui abbiamo perso giocatori importanti. Ora bisogna pensare al presente e al futuro e a lottare fino alla fine”.

Proteste Roma
Proteste Roma © Getty Images

Ajax-Roma, Fonseca: “Rappresentiamo l’Italia e hanno detto di tutto”

VOCI SU SOSTITUTI – “Più rispetto? Io devo fare il mio lavoro, non posso controllare le voci. Rispetto sempre le critiche se parlano di me che non faccio bene le cose, non preparo le partite. Ciò che mi dispiace di più sono le bugie e sono tante. Per me che non sono italiano è difficile capire: la Roma rappresenta l’Italia in questa partita e si sono dette tante bugie. Questo non è positivo: in questo momento dobbiamo essere tutti italiani, aiutare la squadra italiana. Per me è difficile accettare le bugie che ci sono intorno alla squadra. Quali bugie? Questa settimana hanno detto una bugia incredibile, come si può dire che i calciatori mi hanno affrontato. Non posso controllare questo, posso controllare il mio lavoro”.