Calciomercato Napoli, allenatore in pole: è già stato in Campania

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:47
Aurelio De Laurentiis
Aurelio De Laurentiis © Getty Images

Nuove informazioni sul nome del nuovo allenatore del Napoli: due giorni in Campania per Ivan Juric che è in pole per la panchina azzurra

Napoli atteso dallo ‘spareggio’ Champions contro la Juventus. Gli azzurri sono appaiati in classifica ai bianconeri e la sfida di questa sera assume una valenza fondamentale per la corsa al quarto posto. Un piazzamento importante anche in ottica futura: perdere i ricavi dati dalla principale competizione internazionale significherebbe rivedere budget e piani per la prossima stagione. Un’annata a cui il Napoli si presenterà quasi certamente con un nuovo allenatore.

Come raccontato da Calciomercato.it, De Laurentiis ha due strategie diverse: una, in caso di Champions, punta ad nome importante, l’altra – senza quarto posto – punta ad un profilo emergente. Nel primo caso i nomi sono quelli di Allegri e Sarri, il cui futuro è intrecciato e coinvolge Juventus e Roma. Nel secondo caso uno dei nomi più caldi è quello di Ivan Juric, attuale tecnico del Verona. Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

Juric
Juric © Getty Images

Calciomercato Napoli, Juric in pole per la panchina

Proprio sull’allenatore dei veneti arrivano nuove notizie, riportate da ‘Kiss Kiss Napoli’. Secondo l’emittente radiofonica partenopea, in coincidenza della gara dello scorso 3 marzo tra Benevento e Verona ci sarebbero stati due giorni fondamentali per la panchina del Napoli e il possibile approdo di Juric.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, Pirlo rischia con il Napoli: addio subito, soluzione d’emergenza

La permanenza in Campania dell’allenatore avrebbe portato Juric in pole position per il ruolo di futuro allenatore del Napoli. Tutto però è ancora in ballo, anche perché bisognerà capire anche quale sarà il futuro di Inzaghi e Fonseca, rispettivamente con Lazio e Roma. Entrambi sono nomi accostati anche alla panchina azzurra, il cui futuro è ancora da scrivere. De Laurentiis lo farà in una tarda primavera che si preannuncia infuocata per gli allenatori.