CM.IT | Haaland, perché Real Madrid e Barcellona (per ora) stanno bluffando

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:58
haaland borussia dortmund juventus
Haaland © Getty Images

Haaland è al centro del mercato, ma gli incontri di Barcellona e Real Madrid con Raiola, per ora, non rappresentano un’accelerata

Il doppio viaggio spagnolo di Mino Raiola, che in un solo giorno, giovedì scorso, ha fatto visita a Barcellona prima e Real Madrid poi, ha riscatenato i rumors intorno a Erling Haaland, sogno anche della Juventus. Le big spagnole, ovviamente, sono tra i club più interessanti allo straordinario centravanti norvegese, ma quanto accaduto durante la scorsa settimana è stato principalmente una straordinaria operazione di comunicazione. 

Raiola ha ottenuto ciò che voleva. Si è parlato (tantissimo) del suo gioiello, che spera di portar via dal Borussia Dortmund in estate, operazione che non è affatto scontata. I tedeschi, che difficilmente cambiano idea, hanno ribadito che l’attaccante resta incedibile e, a quanto pare, solo un’offerta da 150 milioni li farebbe cambiare idea. 

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, futuro Haaland | Raiola scatenato contro le “fake news”

mino raiola occhiali
Mino Raiola © Getty Images

Quanto sono vicine ad Haaland Real Madrid e Barcellona

Barça e Real, dunque, perché hanno organizzato l’incontro con il superagente e papà Haaland? Il neopresidente azulgrana, Laporta, è un amico storico dell’italiano, col quale chiuse facilmente gli affari Maxwell e Ibrahimovic. Il loro rapporto darebbe senz’altro una grande spinta alla trattativa per il norvegese, che ad oggi è però solo un lontano orizzonte.

Prima di poter puntare a un colpo così caro, Laporta dovrà infatti vendere tanto, tantissimo (Coutinho, Braithwaite, Junior Firpo, Griezmann, Dembelé…), e chiudere nuovi accordi di sponsorizzazione per ridare respiro alle martoriate casse catalane, i cui debiti hanno raggiunto quota 1.100 milioni di euro. 

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

E il Real? Haaland piace, ci mancherebbe, ma il sogno di Florentino Perez resta Mbappé, priorità assoluta del mercato merengue, con Cristiano Ronaldo alternativa (relativamente) low-cost. Anche i madrileni, prima di gettarsi nel mercato, avranno bisogno di vendere e sono consapevoli che la strada verso l’attaccante del Borussia è in salita. L’incontro con Raiola, più che un’accelerata, è stato un primo contatto in vista di un’estate che sarà lunga e caldissima. La descrizione di Tebas, presidente de La Liga, resta la più vicina alla realtà attuale: “Haaland in Spagna? Sì, per giocare a golf…”.