Shakhtar-Roma, Fonseca: “Ibanez non ricordava nulla del match”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:26
Ajax-Roma, Fonseca:
Paulo Fonseca © Getty Images

Il tecnico della Roma Paulo Fonseca commenta la vittoria sullo Shakhtar e si sofferma sulle condizioni di Ibanez

Qualificazione in scioltezza per la Roma che dopo il 3-0 dell’andata si impone anche sul campo dello Shakhtar (2-1). I giallorossi sono ai quarti di Europa League e Fonseca a ‘Sky’ commenta così il match: “Serviva non prendere gol nella prima mezzora. Lo Shakhtar ha avuto l’iniziativa, ma abbiamo difeso bene e ci siamo resi pericolosi in contropiede. E’ stata una gara realista: era importante vincere e passare il turno”. Le ultimissime di calciomercato: clicca qui!

ATTEGGIAMENTO – “Più adatti all’Europa? No, ci adattiamo anche in Italia. In queste gare però occorre vincere e si creano più spazi per giocare”.

IBANEZ – Preoccupazione per Ibanez costretto ad uscire dopo un colpo alla testa: “Ora sta bene: non ricordava quasi nulla del match ma sta bene”.

LEGGI ANCHE >>> CM.IT | Calciomercato Roma, non solo Juve e Milan: le ultime su Danilo

Shakhtar-Roma, Fonseca sulla squalifica di Karsdorp: “Nessun pentimento”

UNICA ITALIANA AVANTI – A Fonseca viene fatto notare che l’unica italiana andata avanti in Europa è la Roma con un allenatore portoghese: “Si tratta di una coincidenza: gli allenatori italiani sono bravi”.

CHAMPIONS – “In campionato ci sono sette squadre per i primi quattro posti. Noi abbiamo anche l’Europa League. Non è facile arrivare in Champions tramite il campionato, ma lotteremo fino alla fine”.

KARSDORP – “Non mi sono pentito di non averlo sostituito prima. Pensavo di cambiarlo ma poi è arrivata l’ammonizione. Abbiamo altri calciatori” dice in merito alla squalifica del difensore.