Milan-Manchester United, Pioli controcorrente: “Calcio italiano all’altezza”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:29
Pioli
Pioli

Stefano Pioli al termine di Milan-Manchester United commenta la prestazione dei rossoneri e l’eliminazione dall’Europa League

Stefano Pioli ai microfoni di ‘Sky’ ha parlato di Milan-Manchester United. Il tecnico rossonero ha affermato: “E’ un’eliminazione che dispiace perché nelle due partite abbiamo giocato da grande squadra. Dovevamo segnare un gol nel primo tempo questa sera.

MANCHESTER UNITED – “Parliamo di una squadra molto forte, veniva dalla Champions e da un girone in cui ha fatto più gol. Due settimane fa ha battuto il City. Nei loro gol sono stati più nostri demeriti che loro qualità. Un gol stasera dovevamo segnarlo. I ragazzi hanno messo tutto, volevamo passare e non esserci riusciti dispiace molto. Ora ci ributtiamo subito sul campionato”. Le ultimissime di calciomercato: clicca qui!

INFORTUNI – “Chiaro che mi auguravo di arrivare a questa partita con la squadra migliore possibile. I cambi potevano darci una mano se avessi avuto in panchina, Leao, Rebic, Mandzukic. Ci è mancato poco e dobbiamo trovarlo in noi. E’ una partita che ci farà crescere molto. Siamo stati all’altezza di un avversario forte”.

Milan-United, Pioli: “Errore nostro sul gol di Pogba”

CHAMPIONS – “Sapevamo che sarebbe stato un campionato difficile e il fatto di essere lì significa che siamo cresciuti tanto e ora possiamo dimostrarlo ancora di più. Possiamo sfruttare ora la settimana piena”.

DISTANZA CON CALCIO EUROPEO – “Da una parte ero dispiaciuto del sorteggio, dall’altra contento di confrontarmi con il calcio inglese. Se devo guardare alle nostre prestazioni dico che il nostro calcio si sta avvicinando. Lì hanno più qualità, più ritmo per tanti motivi, ma il Milan nelle due partite ha dimostrato che il calcio italiano può reggere certi livelli”.

GOL PRESO – “Meite non segue Bruno Fernandes e dopo un contrasto si può perdere, ma non si può lasciare libero Pogba. Abbiamo due giocatori che vanno via, bisogna stare sotto palla”.