Udinese, l’allarme di Pozzo: “Pubblico stadi? Il calcio rischia di perderlo per sempre”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:53
Udinese Pozzo pubblico stadi
Giampaolo Pozzo, presidente dell'Udinese © Getty Images

Udinese, l’allarme di Pozzo sul pubblico negli stadi dopo l’emergenza coronavirus: le frasi del presidente dei friulani

In prima fila tra le società italiane all’avanguardia dal punto di vista tecnologico c’è l’Udinese. I friulani, un paio di settimane fa, in casa contro la Fiorentina hanno testato all’interno della ‘Dacia Arena’ il sistema Re-Start. Si tratta di un sistema che permette, tramite un badge elettronico, di controllare che gli spettatori all’interno dell’impianto rispettino il metro di sicurezza. Il tutto, in vista di un possibile ritorno degli spettatori negli stadi il prima possibile nonostante l’emergenza coronavirus. Ma le dichiarazioni del presidente friulano Giampaolo Pozzo al canale tematico del club lanciano l’allarme

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

LEGGI ANCHE >>> Locatelli: “Larga diffusione del nuovo Coronavirus”. Poi ‘rassicura’ su AstraZeneca

“Con gli apparati testati, potremmo far entrare 10mila persone allo stadio in assoluta sicurezza – ha spiegato – Ma non so se ci si riuscirà entro la fine del campionato, che si concluderà tra due mesi. Noi ce la stiamo mettendo tutta. L’assenza di pubblico dagli stadi mi preoccupa, temo che si crei una disaffezione e che il calcio possa rischiare di perdere il pubblico per sempre”.