Juventus-Lazio, Pirlo e il futuro: “Progetto va avanti”. La replica a Sacchi e all’Inter

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:30
Juventus Pirlo Conferenza
Andrea Pirlo in conferenza stampa

Le dichiarazioni in conferenza stampa di Andrea Pirlo alla vigilia del match di campionato tra Juventus e Lazio

Si ritorna subito in campo per la 26° giornata del campionato di Serie A. Il piatto forte sarà il match dell’Allianz Stadium tra Juventus e Lazio, importante crocevia stagionale per le ambizioni delle due squadre. Andrea Pirlo, come di consueto, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro i biancocelesti. Calciomercato.it segue in tempo reale le dichiarazioni dell’allenatore bianconero. Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YOUTUBE.

LAZIO – “La Lazio è una grande squadra, ha un gioco ben definito, i risultati parlano per loro. Hanno fatto un ottimo cammino, sappiamo di incontrare una squadra che lotterà fino alla fine per il campionato. La stiamo preparando sapendo anche quelle che sono le loro caratteristiche”.

PARTITE DECISIVE – “Tutte le partite sono decisive per la Juventus. Adesso c’è la Lazio, sono abituato a pensare di gara in gara. Il presente è la partita di domani: poi dopo ci sarà il Porto in Champions”.

INDISPONIBILI – “Stamattina qualcuno si è allenato in parte con la squadra, ma abbiamo ancora un giorno per recuperare qualche giocatore. Peccato per Bentancur, ci costringerà a fare altre scelte di formazione. Non abbiamo una rosa lunga a centrocampo e quindi ci inventeremo qualcosa. Fagioli? Potrebbe giocare dall’inizio, sa cosa deve fare ed è sicuro. Già con lo Spezia avrebbe potuto iniziare, ma ha avuto un problema”.

RECUPERI – “De Ligt non si è ancora allenato. Ha preso una contusione a Verona e vedremo domani come starà. Bonucci ha fatto una parte di allenamento con noi oggi, ma anche lui non è al 100% e nelle migliori condizioni per partire dall’inizio. Morata sta meglio, ogni giorno che passa cerca di incrementare la sua forma fisica. Speriamo che possa fare più di 30 minuti. Arthur? La visita ieri è andata bene, il dolore sta diminuendo. Speriamo possa darci una mano nelle prossime partite”.

PAROLE SACCHI – “Non le avevo lette. I giovani mi sembra si siano inseriti bene: non penso siano loro il problema, anzi. Stanno facendo di più rispetto alle aspettative. I veterani stanno dando il loro contributo, hanno dato una mano per far inserire questi ragazzi perché non è facile arrivare nel mondo Juve. Si stanno comportando sempre bene”.

FUTURO E PROGETTO GIOVANI – “Abbiamo iniziato un progetto, che ora sembra non vada più bene. Noi sappiamo quello che dobbiamo fare. Il progetto va avanti: sappiamo che non dobbiamo sbagliare, ma abbiamo questo in testa. McKennie? Non mi ha sorpreso, il riscatto deve essere un nuovo punto di partenza”.

INTER, SCUDETTO E CHAMPIONS – “Mi avete fatto sempre la stesa domanda sull’Inter. Loro hanno vinto e noi abbiamo vinto. Se vinceranno tutte le domeniche, vincerà il campionato. Siamo in competizione su tutti i fronti: finché ci sarà speranza, noi continueremo a lottare per lo scudetto. Altrimenti, se vincerà qualcun altro, gli faremo i complimenti”.

RIPOSO RONALDO – “Siamo contati, ha stretto i denti e lo farà ancora. Ha dimostrato di essere un professionista, dando sempre l’esempio per la squadra e il gruppo”.

ALLARME COVID – “Dai tamponi è risultato positivo Bentancur, poi è uscita la notizia sl portiere dello Spezia. Se c’è un focolaio lo sapremo dai prossimi controlli”.

Pirlo risponde anche alla domanda di Calciomercato.it su Ramsey e un possibile utilizzo del gallese in mediana: “Aaron sta bene, è in forma, può essere della partita contro la Lazio. Ha giocato a Verona ed è entrato bene contro lo Spezia: domani potrà essere una risorsa in più a centrocampo e potremo avere bisogno di lui”.