PAGELLE E TABELLINO FIORENTINA-ROMA: Diawara eroe per una sera, Milenkovic svagato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:51
fiorentina roma diawara pagelle tabellino
Diawara © Getty Images

Pagelle e tabellino di Fiorentina-Roma, match valido per la 25esima giornata di Serie A Tim 2020/21

La Roma porta a casa tre punti di un’importanza stratosferica. Perché batte la Fiorentina praticamente al 90′ dopo una partita difficilissima in cui è stata quasi dall’inizio sulle gambe. Spinazzola fa e disfa, ma poi ringrazia Diawara eroe per una sera. Tanti errori da una parte e dall’altra, ma ai viola il 2-1 pesa parecchio perché poteva avere più energie e invece si è accontentata del pari. Male tutto il centrocampo, Ribery predica nel deserto.

Fiorentina

Dragowski 5,5: poche parate, quella su Pellegrini non è perfetta perché respinge su Mkhitaryan. Sul gol di Spinazzola si fa sorprendere sul suo palo.

Martinez Quarta 5,5: riesce a incidere poco anche in impostazione. Nel secondo tempo allarga un po’ le maglie e perde qualcosa nel posizionamento.

Pezzella 5,5: tiene la difesa, non brilla particolarmente contro un Borja Mayoral non spaventoso. Però regge sui cross giallorossi, è attento.

Milenkovic 5: un po’ in calo, imperfetto in alcune giocate. Pare a volte svagato con la testa, poi qualche chiusura discreta. Tiene Karsdorp in gioco sul gol che costa il pareggio. Non ci siamo.

Venuti 5: non una buona partita la sua, sbaglia parecchio anche passaggi semplici sia in costruzione che in ripartenza.

Amrabat 5: anche lui poco lucido in tante scelte, sbaglia controlli e transizioni decisamente non da lui. Male.

Pulgar 5,5: ci prova, un po’ più di garra in certe situazioni la mette senza dubbio. Però anche lui di errori ne colleziona più di qualcuno. Diciamo che il centrocampo non va granché stasera. Dal 79′ Borja Valero sv

Castrovilli 5: si starà ancora mangiando le mani per il passaggio sbagliato da Ribery sulla ripartenza nel primo tempo. Per il resto una partita normalissima, gli manca qualcosa. Dal 52′ Kokorin 5: parte discretamente, ma poi sparisce completamente.

Igor 5,5: si preoccupa di costruire, con Ribery dialoga, non offre grandi fiammate ma non sbaglia niente. Dal 42′ Biraghi 5: poco coinvolto già dal primo tempo, non si spreme più di tanto.

Ribery 6,5: è l’anima di questa Fiorentina. Sbaglia parecchio, ma è l’unico che crea, salta l’uomo, è il primo in ripartenza. Si prende un giallo comprensibile, sicuramente una reazione importante la sua. Quando esce lui la Fiorentina smette di giocare, ma la benzina era finita. Dal 79′ Caceres sv

Vlahovic 5,5: partita così così, fa il compitino. Potrebbe sicuramente essere più propositivo, si muove tra linee ma con un po’ di voglia in più poteva sicuramente incidere in maniera diversa. Poco cattivo nell’occasione del primo tempo, ma non solo.

Allenatore: Prandelli 5: una Fiorentina che sbaglia tanto, ma che almeno ci prova e dà segnali di risveglio. Le risposte arrivano, di nervi più che di qualità ma l’errore imperdonabile è accontentarsi del punto. E viene punita da Diawara.

Roma

Pau Lopez 6: Vlahovic nel primo tempo gli spara addosso, poi un’altra buona parata anche se non eccezionale. Con i piedi fa ancora cadere le braccia.

Mancini 6: oggi decisamente meno ispirato, almeno a livello difensivo. Meno lucido e preciso, ma ci sta. Però l’assist per il gol di Spinazzola non è mica male, e anzi vale un punto. Rischia con una gomitata su Ribery nel primo tempo.

Cristante 6: se lasciato solo va in grossissima in difficoltà, d’altronde lui è un trequartista. Più di tanto non gli si può chiedere, però poi alla lunga cresce e soffre meno gli attacchi della Fiorentina in area. Ha più confidenza nel ruolo, ma un difensore probabilmente non lo sarà mai.

Kumbulla 6: tornava stasera da titolare, non fa malissimo in realtà e Vlahovic non gli dà eccessiva noia. Deve comunque ritrovare la condizione migliore, ma come nuovo punto di partenza ci sta. Si male di nuovo, forse solo crampi. Dall’81′ Smalling sv

Bruno Peres 5,5: si propone con buona continuità, ma incide pochino. Poco cattivo quando arriva nelgi ultimi metri, in difesa lascia qualche spazio di troppo. Dall’81′ Karsdorp 6,5: pochi minuti, ma decisivi perché piazza l’assist vincente per Diawara.

Diawara 7: rispetto alle prime uscite va sicuramente meglio, non fa danni, gestisce bene il pallone ma ovviamente non gli si può chedere tanto di più a livello di qualità e costruzione. Ma decide di strafare: comincia l’azione all’89’ e poi si butta da attaccante pure con un movimento di grande giocatore ad attaccare l’area con una deviazione anche un po’ fortunata se vogliamo. Tre punti dal peso specifico incalcolabile.

Veretout 6: la Roma si affida nuovamente a lui, dal francese Fonseca dipende parecchio. Difficile chiedergli ancora di risolvere la situazione, è stanco e si vede però non molla mai. Il suo infortunio e le immagini della sua uscita parecchio dolorante dal campo è peggio di un film horror per i giallorossi. Dal 60′ Pedro 5: il colloquio con Fonseca prima della partita non pare aver sortito grandi effetti. Entra ancora una volta moscio e a tratti superficiale.

Spinazzola 6,5: povero, l’autogol è una iella che proprio non si merita. Fa un gol fantastico in una zona di campo non sua da attaccante di razza. Poi sgasa sulla sinistra, salta l’uomo, mette tanti palloni. Penalizzarlo eccessivamente quando è forse il migliore per la prestazione è difficile. Probabilmente dovrà pagare una cena a Diawara, però la ‘fortuna’ se l’è meritata.

Pellegrini 6,5: L’impegno c’è, parecchio, non si arrende mai e lotta fino alla fine. Può incidere di più? Certo, ma sa come trascinare i suoi con giocate di qualità.

Mkhitaryan 5: calo vistosissimo dell’armeno nell’ultimo mese. Anche lui è visibilmente sulle gambe, ma già si nota nel primo tempo. Diversi errori di lucidità e stabilità, complicato chiedergli ancora di cantare e portare la croce. Dal 68′ El Shaarawy 6: ci prova, non è ancora al top ma si propone parecchio, ha voglia.

Mayoral 5: Dzeko, dove sei?

Allenatore: Fonseca 6: la Roma è sulle gambe, nettamente. Per sua fortuna Spinazzola e Diawara stasera si vestono da bomber con due gol che pesano in maniera clamorosa. Magari divide con Spinazzola la cena da offrire a Diawara.

Arbitro: Calvarese 6: proteste della Fiorentina per un contatto tra Mancini e Ribery che però non c’è. Per il resto tutte le decisioni giuste, non una partita molto complicata.

IL TABELLINO DI FIORENTINA-ROMA 1-2

Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Martinez Quarta, Pezzella, Milenkovic; Venuti, Amrabat, Pulgar (79′ Borja Valero), Castrovilli (52′ Kokorin), Igor (42′ Biraghi); Ribery (79′ Caceres), Vlahovic.
A disposizione: Terracciano, Rosati, Maxi Olivera, Malcuit, Barreca, Callejon, Montiel, Eysseric.
Allenatore: Prandelli.

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Cristante, Kumbulla (81′ Smalling); Bruno Peres (81′ Karsdorp), Diawara, Veretout (60′ Pedro), Spinazzola; Pellegrini, Mkhitaryan (68′ El Shaarawy); Mayoral.
A disposizione: Mirante, Fuzato, Fazio, Villar, Pastore, Carles Perez.
Allenatore: Fonseca.

Arbitro: Calvarese
Assistenti: Bresmes – Galetto
IV Uomo: Abisso
Var: Aureliano
AVar: Tolfo

NOTE Ammoniti: 40′ Mancini, 70′ Ribery, 74′ Kumbulla

Marcatori: 48′ Spinazzola, 61′ Spinazzola (aut.), 88′ Diawara