Inter, crisi Suning | Annuncio UFFICIALE: “Sospesa l’attività del Jiangsu”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:30
Inter Suning Zhang
Steven Zhang © Getty Images

La crisi di Suning investe inevitabilmente anche il club cinese dello Jiangsu. L’attività della squadra campione di Cina è sospesa con effetto immediato

Nei giorni scorsi Zhang Jindong, numero uno di Suning, aveva già affermato che sarebbero state chiuse le ‘attività irrilevanti’, sacrificate inevitabilmente all’altare di una crisi economica galoppante. A tal proposito proprio oggi è arrivata la notizia ufficiale dello stop delle attività con effetto immediato dello Jiangsu, club cinese in mano al gruppo Suning che gestisce anche l’Inter. Proprio oggi scadevano infatti gli ultimi termini per l’ammissione della società asiatica al prossimo campionato cinese, ma le difficoltà finanziarie hanno complicato irrimediabilmente le cose. Resta ancora la speranza che qualcuno possa subentrare per onorare i pagamenti per proseguire l’attività sportiva di quelli che sono a tutti gli effetti i freschi campioni di Cina.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> Inter, UFFICIALE: annunciate due nuove positività al Covid

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, annuncio di Lautaro Martinez sul rinnovo | Retroscena sul Barcellona

Crisi Suning, addio allo Jiangsu

A dare la triste notizie delle scorse ore è stato un comunicato ufficiale sui canali dello Jiangsu: “I ragazzi e le ragazze dello Jiangsu Football Club hanno lavorato duramente per vincere il campionato e scrivere il più importante capitolo nella storia di questo club. Ora vorrei sinceramente ringraziare tutti i giocatori e lo staff per il duro lavoro. Voglio esprimere la mia gratitudine per tutti i tifosi che hanno condiviso con noi la gloria e le disgrazie del club, e ringraziare in oltre la Chinese Football Association, il governo provinciale a tutti i livelli, la stampa e tutti i partners. Nonostante questo, a causa della sovrapposizione di variabili incontrollate, lo Jiangsu non può garantire la permanenza nella Super League e nell’AFC”.

Nello specifico a causa della crisi: “Negli scorsi sei mesi il club ha fatto di tutto per garantire la successione del club, senza tralasciare nessuna opportunità. Arrivati alla deadline per l’iscrizione alla stagione 2021, nonostante siamo reclutanti, dobbiamo fare un annuncio: con effetto immediato, cessiamo di gestire le operazioni del club, allo stesso tempo ci aspettiamo imprese che vogliano discutere con noi del futuro”.