Coronavirus, fondazione GIMBE: “Varianti contagiose, casi in aumento”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00
coronavirus report fondazione GIMBE
(Getty Images)

Coronavirus, il nuovo report settimanale della fondazione GIMBE lancia l’allarme: nuovi contagi in aumento, rischio lockdown localizzati

Bilancio settimanale non positivo per l’andamento dell’epidemia di coronavirus nel nostro paese. Il report della Fondazione GIMBE sui sette giorni in esame tra il 17 e il 23 febbraio evidenzia un aumento dei nuovi casi rispetto alla settimana precedente (92.571 vs 84.272). Stabili invece i decessi (2.177 vs 2.169), in lieve calo il numero di positivi totali (387.948 vs 393.686) e i ricoveri ospedalieri (18.295 vs 18.463).

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, bollettino 24 febbraio: 16424 nuovi casi

Situazione da monitorare con grande attenzione secondo il report, con 41 province che hanno visto una percentuale dei nuovi casi in aumento di oltre il 20%. Un dato che riflette la maggiore contagiosità delle nuove varianti in circolazione e che dai lockdown localizzati potrebbe mettere a rischio di nuove chiusure generalizzate. Il parere del presidente Cartabellotta, per uscire dall’emergenza, è il seguente: “Il governo Draghi deve cambiare passo sui vaccini, incrementando le forniture ma anche le somministrazioni giornaliere. Le Regioni devono essere più rapide nelle decisioni sui lockdown locali. Insieme, governo centrale e periferico devono concordare le riaperture sul medio-lungo periodo condividendo con la popolazione obiettivi realistici per un graduale ritorno alla normalità, evitando di fissare scadenze illusorie, perché l’agenda del Paese è ancora dettata dal virus”.