Genoa-Napoli, Gattuso non ci sta: “Hai visto un’altra partita”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:07
Gattuso in tv
Gattuso a Dazn

Il Napoli va ko contro il Genoa e vede allontanarsi sempre più il vertice: l’analisi del match da parte del tecnico Rino Gattuso

Il Napoli esce sconfitta sul campo del Genoa nonostante il dominio nel possesso palla e qualcosa come 24 tiri verso la porta. Rino Gattuso a ‘DAZN’ commenta così il match: “Oggi c’è poco da dire. Ogni tre giorni è difficile, stiamo lavorando poco, non c’è tempo si gioca sempre. Oggi bisogna fare solo i complimenti alla squadra ma ci siamo fatti due gol da soli. C’è rammarico perché tante partite le stiamo perdendo in fotocopia”. Le ultimissime di calciomercato: clicca qui!

MENTALITA’ – “E’ una questione di postura: Maksimovic si è aperto poco, abbiamo sbagliato un appoggio. Ci sta girando male. Le difficoltà non le stiamo avendo solo noi. Per giocare in un certo modo bisogna lavorarci. Queste problematiche le hanno tutti, noi le stiamo pagando a caro prezzo”.

LEGGI ANCHE >>> Genoa-Napoli, è caos Gattuso: “Un dilettante”

POCO IN AREA – “Se tu dici che non siamo entrati in area, hai visto un’altra partita. La squadra ha fatto quella che doveva fare, ma ci siamo fatti male da soli”.

Gattuso
Gattuso © Getty Images

Napoli, Gattuso: “Osimhen ha ancora fastidio alla spalla”

OSIMHEN – “E’ stato tre mesi fermo, gli dà ancora fastidio la spalla. E’ normale che non sia al 100%. Sappiamo quali caratteristiche ha: sia lui che Petagna sono calciatori diversi, Petagna ha fatto bene, ma Osimhen ci dà più profondità, più soluzioni”.

POLITANO – “A destra abbiamo lavorato molto bene, siamo stati molto bravi. Nuovo ruolo? E’ difficile in questo momento, facciamo fatica a recuperare. Bisogna fare le scelte giuste perché poi di mezzale ne abbiamo poche. Ripeto: grandi impegni alla mia squadra, ma perdiamo sempre partite in fotocopia. Bisogna stare calmi, ci sono tante partite”.

ERRORI – “Non sono in uscita. Siamo inguaiati, è un errore banale: se ti apri un po’ meglio, vai al portiere”.

PREOCCUPAZIONE – “Mi preoccupa che i numeri non mentono: non è la prima partita che costruiamo tanto, subiamo poco e perdiamo. Succede da tanto tempo”.

Successivamente a ‘Sky’, Gattuso ha aggiunto: “La nostra priorità quest’anno è il piazzamento Champions: per me, per la squadra e la società”.