Inter-Milan, Conte: “Bello che Lukaku abbia litigato con Ibra. Eriksen ha un difetto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:51
conte ibrahimovic lukaku

Antonio Conte commenta la vittoria nel derby contro il Milan che vale l’accesso in semifinale di Coppa Italia

Antonio Conte è raggiante nel postpartita del derby tra Inter e Milan. I nerazzurri vincono i quarti di Coppa Italia e raggiungono la semifinale e il tecnico salentino non può che essere soddisfatto: “Siamo in semifinale come l’anno scorso, merito soprattutto dei calciatori perché hanno interpretato bene la partita. Un derby duro contro un’ottima squadra, il Milan non è primo per grazia ricevuta. Anche in 11 contro 11 abbiamo avuto occasioni importanti, il risultato fino al rosso non era giusto. La partita la stavamo facendo noi, Tatarusanu è stato il migliore in campo. Però creiamo tantissimo, dobbiamo essere più cattivi e determinati sotto porta”.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

Antonio Conte
Antonio Conte © Getty Images

Inter-Milan, Conte: “Mi fa piacere che Lukaku abbia litigato con Ibra, è bello che sia sul pezzo”

Conte continua: “I derby sono questi, non è una passeggiata di salute. Lo sentivamo tutti, per questo è giusto dedicarlo ai tifosi e a chi ci ha accolto all’arrivo col pullman. Vogliamo condividere con loro questa gioia”. Poi su Lukaku: “Io ho fatto il calciatore, durante la partita so che gli animi sono accesi e può accadere che ci siano situazioni dove ci si arrabbia, l’importante è che resti nella giusta dimensione. Mi ha fatto piacere anche vedere Romelu bello sul pezzo così, ha litigato con Ibra che ha dentro la cattiveria del vincente e non ci sta mai. Romelu sta crescendo, sapendo anche l’importanza che ha per noi. Se ogni tanto si arrabbia mi fa piacere”.

L’allenatore nerazzurro si sofferma anche su Eriksen e il mercato: “Non arriverà nessuno e non partirà nessuno e lo dico da un mese, però non mi volete credere. Con Christian stiamo lavorando molto tatticamente anche per trovare un’alternativa a Brozovic come play, lui fa parte del progetto, sono contento che oggi abbia fatto quel gol, ho esortato affinché tirasse lui. E’ un po’ timido, mi auguro che questo gol lo sciolga un po’, gli vogliamo tutti bene nello spogliatoio, è un ragazzo per bene, forse fin troppo per bene e pulito. E’ parte integrante del nostro progetto e ce lo teniamo stretto. Andremo avanti con questi ragazzi, sono contento di allenarli. Con l’Inter si cerca di guardare il bicchiere mezzo vuoto a differenza delle altre squadre, ma sono contento di essere il capo di questo gruppo di ragazzi che danno tutto per l’Inter. La Juve resta comunque la favorita e la più attrezzata per vincere”.