Coronavirus, GIMBE: “Curve in risalita, serve nuovo lockdown”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:39
Coronavirus, GIMBE:
Covid-19 @Getty Images

Il presidente della Fondazione GIMBE ha parlato della situazione Coronavirus in Italia: “I dati confermano risalita dei nuovi casi”

L’ultimo monitoraggio pubblicato dalla Fondazione GIMBE riguardo alla situazione Coronavirus in Italia non porta dei risultati incoraggianti. Il presidente della Fondazione, Nino Cartabellotta, si è espresso con qusti toni: “I dati confermano una lenta risalita dei nuovi casi setimanali e, sul versante ospedaliero, il costante aumento dei ricoveri e delle terapie intensive. L’occupazione da parte dei pazienti Covid supera la soglia del 40% in area medica e del 30% nelle terapie intensive in 10 Regioni”. Inoltre, aggiunge: “A quasi un anno dall’inizio della pandemia nel nostro Paese non possiamo più permetterci di inseguire il virus”.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YOUTUBE!

A questo riguardo, la Responsabile della Ricerca sui Servizi Sanitari della Fondazione Renata Gili invoca misure più aspre. “È indispensabile attuare rapidamente una strategia sopressiva, in modo da ridurre in maniera rilevante i casi attualmente positivi e appiattire la curva epidemica”. Un nuovo lockdown ci eviterebbe, secondo Nino Cartabellotta, “Un altro anno di difficile convivenza con il virus, con ospedali ciclicamente al collasso e un aumento inserabile dei decessi”