Serie A, De Rossi chiaro | “Squadre inguardabili e stadi a pezzi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:18
De Rossi (@Getty Images)

L’ex centrocampista della Roma De Rossi sta studiando per diventare allenatore: arrivano le sue dichiarazioni

Daniele De Rossi, ex centrocampista e capitano della Roma, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di ‘ESPN Argentina’. Il futuro allenatore -sta infatti quasi per prendere il patentino- ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “In Italia abbiamo squadre inguardabili per quanto giocano male e gli stadi cadono a pezzi”. Parole molto forti di De Rossi, che si è poi soffermato sul calcio argentino vista l’esperienza al Boca Juniors: “Ho trovato un calcio dignitoso. Pensavo che tra campi, stadi, livello tattico e tecnico stessero più indietro”.

LEGGI ANCHE >>> Milan-Juventus, la Asl di Torino pronta a bloccare la trasferta

De Rossi sicuro: “Fuori Europa solo al Boca Juniors”

De Rossi (@Getty Images)

De Rossi ha poi proseguito parlando del suo futuro: “Senza pandemia avrei già preso il patentino. La mia prima esperienza sarà in Europa. Oltreoceano andrei solo al Boca”. L’ex centrocampista ha poi parlato dei suoi modelli: “Luis Enrique mi ha dato tanto come gestione del gruppo e rispetto dei ruoli. Poi ho passato anni bellissimi con Spalletti e Conte”. Infine, un ricordo su Maradona: “Quando mi hanno detto della sua morte, credevo non fosse vero. L’abbiamo presa tutti allo stesso modo: i suoi amici, chi lo conosceva, è rimasto molto più ferito di noi”.