Il ritorno di Ibrahimovic: dal Milan all’Europeo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:14
Milan Ibrahimovic Svezia
Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)

Ibrahimovic ancora ai box, ma scalda i motori per tornare in campo: al più presto con il Milan e, forse, con la Svezia all’Europeo

E’ stato il protagonista assoluto del 2020 del Milan, colui che ha dato una netta inversione di rotta al rendimento dei rossoneri. E anche senza di lui, fuori dal campo da un mese e mezzo, il Diavolo ha trovato le risorse per rimanere in vetta alla classifica. Pioli conta i giorni per riavere a disposizione il suo totem, che anche in questo 2021 vuole lasciare il segno, come ha sempre fatto.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> Milan, Ibrahimovic tra il campionato e Sanremo: è ‘giallo’

Milan Ibrahimovic Svezia
Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)

Milan, ecco quando torna in campo Ibrahimovic: e si riapre il sogno Europeo

Ibra salterà certamente le sfide con Benevento e Juventus, lo staff rossonero non vuole correre rischi. Le condizioni del suo polpaccio sono ancora da monitorare, qualche possibilità di vederlo in campo in una delle due successive sfide col Torino tra campionato e coppa Italia. Ma, stando alla ‘Gazzetta dello Sport’, la data più probabile è quella del 18 gennaio, contro il Cagliari. Da lì, si spera non ci siano più intoppi, per una seconda parte di stagione che lo vedrà protagonista anche fuori dal campo, a Sanremo. Ibra sempre più personaggio globale. E che in estate potrebbe anche, clamorosamente, ritrovare la sua Svezia all’Europeo. A novembre, c’è stato l’incontro a Milano con il ct Janne Andersson. Il quale prima di Capodanno ha spiegato ai media svedesi, come riportato sempre dalla ‘Rosea’, che c’è stato un chiarimento, lasciando aperta la porta a vedere in campo Zlatan per la rassegna continentale. “Quello che ci siamo detti rimane tra di noi, ma dobbiamo parlarne”, ha dichiarato. Una svolta che darebbe ancora maggiori motivi di interesse a un Europeo atteso da tutti, dopo il rinvio, necessario, dello scorso anno.