Covid, allarme dalla BioNTech: “Servono altri vaccini” | Sabotaggio negli Usa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:49
vaccino covid
Dose di vaccino (Getty Images)

La BioNTech lancia l’allarme: non basteranno le dosi di vaccino che sono state preparate e il gap aumenta

Ugur Sahin, capo della BioNTech, l’azienda tedesca che ha sviluppato insieme a Pfizer il vaccino per il Covid-19, ha lanciato l’allarme: la produzione non potrà soddisfare la richiesta e coprire il fabbisogno mondiale. “Si è creato un gap, perché non sono stati approvati altri vaccini e noi dobbiamo coprire il buco con i nostri” ha dichiarato Sahin in un’intervista rilasciata a ‘Spiegel’. Dal ministro della salute tedesco, Jens Spahn, è arrivata l’esortazione a velocizzare il processo di approvazione del vaccino sviluppato dall’Università di Oxford e da AstraZeneca, così da poter colmare il gap evidenziato da Sahin.

LEGGI ANCHE >>> Premier League, troppi positivi al Covid | Si valuta una sosta invernale

Intanto negli Stati Uniti sono state distrutte 500 dosi di vaccino: a commettere l’insano gesto è stato un dipendente di un ospedale di Grafton, in Wisconsin, che ha rimosso intenzionalmente 57 fiale di vaccino dai refrigeratori il 26 dicembre. L’ospedale, costretto a eliminare le dosi di vaccino contenute nelle fiale, in una nota ufficiale ha espresso tutta la sua delusione per il gesto, “una violazione dei nostri valori fondanti”.