Serie A, Gravina annuncia: “Riforma trasversale dei campionati”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:35
Gravina
Gravina (Calciomercato.it)

Gabriele Gravina, presidente della Federcalcio, ha parlato della Serie A e del movimento calcistico italiano

Gabriele Gravina ha fatto il punto sul momento del calcio in Italia. Il presidente della FIGC ha annunciato le prossime riforme che riguarderanno la Serie A e non solo: “Bisogna porre in essere una riforma trasversale dei campionati che coinvolga tutto il mondo del calcio. Sono convinto che con questa riforma anche la Lega Pro avrà più fondi – spiega a ‘Radio anch’io Sport’ – Stadi nuovi? E’ uno degli elementi fondamentali della nostra attività. Ci sono due elementi importanti se vogliamo un calcio moderno: gli stadi e i settori giovanili. Questo è un periodo di grandi riflessioni. Tutti stiamo riflettendo e anche il calcio riflette sul suo futuro, che tutti auspichiamo migliore del passato. Il calcio sta crescendo, si sta interrogando. Sono convinto che dopo questa pandemia avremo una visione più moderna”.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

Gravina ha proseguito la sua analisi: “Campionato avvincente, ha lasciato qualche sorpresa ma è un campionato privo dell’elemento fondamentale, quel consumatore appassionato che è il tifoso. Si vede uno spettacolo monco, per quanto tempo ancora non lo so. Speriamo che a gennaio anche il calcio possa ritrovare i suoi tifosi”.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, lotta scudetto | Il pronostico di Dino Zoff

LE ICONE – “Bearzot e Paolo Rossi? Con Bearzot sono stato privilegiato: ho avuto la fortuna di viverlo in diretta, nell’aver ricevuto un riferimento così importante. Credo sia giusto e meritevole per lui essere ricordato con il ripristino di una borsa di studio. Per il titolo di capocannoniere per Paolo Rossi dipende dalla Lega di Serie A, sarebbe un gesto nobile. Stiamo già lavorando per dedicare a Paolo tutta una serie di attività e di idee”.

LA NAZIONALE“Mancini sta raccontando una nuova storia a tutti gli italiani. Una storia che sta appassionando e coinvolgendo tutti. Al di là del risultato sportivo, sta coinvolgendo l’entusiasmo della Nazionale”.