Milan-Parma, Pioli accusa: “Stasera molli. Con Ibrahimovic siamo forti”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:20
Pioli (Screenshot)
Stefano Pioli (Screenshot)

Stefano Pioli ha parlato dopo il pareggio di questa sera tra Milan e Parma. L’allenatore rossonero presenta il 2-2 del posticipo di Serie A

Il Milan non è riuscito ad andare oltre il 2-2 nel posticipo di Serie A contro il Parma. Un grande Theo Hernandez ha realizzato l’ottima doppietta che è valsa il pareggio per la capolista. Stefano Pioli ha commentato la prestazione dei suoi ai microfoni di ‘SkySport’: “Serata sorta. Non è stata la partita migliore su tanti episodi. Abbiamo qualche difficoltà: la nota storta sono gli infortuni. Siamo stati molli, non abbiamo approcciato bene. Poi la partita si è complicata. Potevamo far gol prima, pareggiare prima. Questa squadra ha cuore, siamo riusciti a riprendere una partita complicata. Giochiamo sempre per vincere e volevamo farlo. Abbiamo lasciato poco agli avversari, ma abbiamo sbagliato nei gol subiti. La partita era difficile. Nel primo tempo l’abbiamo sviluppata bene, ma senza trovare la via del gol. Abbiamo poi pareggiato meritatamente”

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YOUTUBE.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Milan, Gabbia KO: urge colpo in difesa! Tutti i nomi

Milan-Parma, Pioli e l’assenza di Ibrahimovic

Ibrahimovic (getty images)
Ibrahimovic (getty images)

L’allenatore rossonero parla del suo attacco: “Ibrahimovic? Con Zlatan siamo molto forti, nessuno ne può dubitare. La squadra ha creato tanto anche oggi, ma le caratteristiche di Rebic sono diverse. Lo svedese ci dà più presenza. Ma abbiamo sempre fatto bene. Bisogna anche dare merito a Cornelius e alle qualità del Parma. E’ abbastanza evidente che sbagliamo nel primo gol di Hernani. Lo 0-2 ha complicato, ma è anche vero che nel primo tempo abbiamo avuto tantissime occasioni. Abbiamo dimostrato tenuta: è un passo importante in avanti, anche alla luce delle tante assenze”.

Pioli parla anche della tenuta fisica della squadra: “Credo che il Milan stia bene sotto il profilo fisico e mentale. Questa è stata la prima volta che ho cambiato molto e abbiamo fatto una settimana tipo. Sapevamo di giocare 11 partite in pochissimo tempo. Sosta di Natale? Non credo ci sia tanto tempo per mettere benzina. La squadra avrà qualche giorno di riposo, poi avremo subito partite importanti. Speriamo di mangiare bene il panettone”.

Milan-Parma, l’allenatore rossonero non si pone limiti

Il tecnico parla dell’obiettivo stagionale: “Obiettivo quarto posto? Il Milan non va in Champions League da tantissimo tempo. L’obiettivo è migliorare lo scorso anno, ma è chiaro che non firmerei per il quinto posto. Non ci ha messo sotto nessuno, abbiamo dimostrato di giocarcela con tutti. Il secondo posto andrebbe bene? Firmerei solo un rinnovo di contratto (ride, ndr.)“.