Caso Suarez, l’esaminatore: “Mai parlato con la Juventus. La sufficienza gliela ridarei”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:38
caso Suarez
Luis Suarez (Getty Images)

Caso Suarez, parla il professore con cui l’attaccante ha sostenuto l’esame di lingua italiana: le dichiarazioni sulla Juventus e sul voto

Continua a far discutere il caso Suarez, per il cui esame di lingua italiana sono stati sospesi i vertici dell’Università per stranieri di Perugia e con la posizione di Fabio Paratici, ds della Juventus, al vaglio degli inquirenti. ‘Repubblica’ di oggi in edicola ha intervistato Lorenzo Rocca, il professore con cui il giocatore oggi all’Atletico Madrid ha sostenuto l’esame.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> Caso Suarez, due punti di penalità alla Juve | L’annuncio

Rocca resta indagato, ma la sua posizione si è alleggerita: è decaduta infatti la sua interdizione dai pubblici uffici. “Non ho mai parlato con nessuno della Juventus, né con Paratici né con altri – spiega – Collaborazioni con il club? E’ Olivieri (dg dell’Università, ndr) che ne parla, io non ne so niente. Se l’Università si è messa a disposizione può avere influito la fede calcistica dei vertici. Abbiamo chiarito la mia posizione coi pm. L’esame di Suarez era parlato. Sapeva rispondere, magari era un 6 stirato, ma io la sufficienza gliela ridarei. Domande imparate a memoria? Dovete chiedere alla professoressa Spina, comunque le domande non erano tutte le stesse e gliele ha fatte anche l’altro esaminatore”.