Juventus, Fabregas svela il ‘segreto’ di Morata | Retroscena su Napoli e Milan

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:58
Fabregas (Getty Images)

Cesc Fabregas ha parlato della Juventus, di Messi, Morata e del suo futuro svelando un retroscena su Napoli e Milan

Cesc Fabregas segue con attenzione il campionato italiano. L’esperto centrocampista del Monaco lo ha fatto capire con parole chiare su Alvaro Morata, che molto bene sta facendo alla Juventus: “Negli ultimi anni gli è mancata un po’ di regolarità, ne abbiamo parlato spesso quando eravamo compagni nel Chelsea. Adesso l’ha ritrovata: merito della Juve e della famiglia, che in Italia si trova molto bene – spiega a ‘Tuttosport’ – L’ho sentito da poco, è molto felice. Álvaro e Ronaldo sono una bella coppia d’attacco, si compensano e segnano entrambi”.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, pazza idea Lukaku | L’Inter risponde

Juventus, retroscena di Fabregas su Messi e sul futuro

lionel messi barcellona juventus inter
Messi (Getty Images)

Fabregas ha commentato anche la stagione di Pirlo in panchina: “Non sono stupito, anche perché la vita è fatta di opportunità che vanno colte. Guardiola, Zidane e Arteta hanno fatto molto bene pur non avendo alle spalle una gavetta. Pirlo è stato un genio in campo e i giocatori con queste caratteristiche diventano grandi allenatori. Non ho dubbi: Pirlo diventerà un grandissimo allenatore”.

MESSI – “Al Monaco? Il Barcellona è casa sua, è la sua squadra da quando è piccolo. Sono scelte molto personali, non mi intrometto – prosegue Fabregas – Considerata la situazione, mi sembra difficile immaginarlo qui. Ma di sicuro io sono felice e mi trovo molto bene a Monte-Carlo”.

IL FUTURO – “In panchina? Può essere una opzione. Di sicuro mi vedo di più come tecnico che che come dirigente. A me piace il campo, non stare al telefono, dietro a una scrivania. Spero di arrivare fino ai 36 anni, così da aver fatto 20 anni di carriera”.

SERIE A – “Sono stato vicino a tre squadre italiane prima di venire al Monaco. Ho parlato con Ancelotti, quando allenava il Napoli, e anche con Gazidis, quando è passato al Milan. Ma ho preferito scegliere il Monaco”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> CMIT TV – Il post partita di Sampdoria-Milan: RIVEDI la DIRETTA