CMIT TV – Rampulla: “Conte ci crede. Juventus, errore cedere Rugani”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:42
CMIT TV

Michelangelo Rampulla, ex portiere della Juventus e oggi preparatore dei portieri, ha rilasciato un’intervista a CMIT TV

Intervenuto ai microfoni di CMIT TV, Michelangelo Rampulla -ex portiere della Juventus e oggi preparatore- ha rilasciato alcune dichiarazioni toccando vari temi. Per esempio sulla Juventus o sulla situazione di Conte all’Inter, con il quale Rampulla ha condiviso lo spogliatoio per dieci anni: “Siamo ancora all’inizio della stagione in campionato, ma purtroppo per la Champions Conte deve sperare in fattori positivi per la qualificazione. Ma l’ho visto bello carico, come sempre. Certamente quando in Champions vai così così un po’ di amarezza c’è“.

Rimonta dell’Inter nel girone – “L’Inter ha potenzialità da grande squadra e i giocatori per fare risultato pieno in Germania, certamente potrebbe non bastare. Quando si pensa ai calciatori decisivi si fanno i nomi degli attaccanti, che devono portare i gol. Il potenziale offensivo fa la differenza“.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

Sulla Juventus – “Si può leggere in diversi modi la situazione della Juventus: nel momento in cui viene a mancare Ronaldo, il miglior giocatore del mondo insieme a Messi, sembra che i bianconeri facciano fatica a esprimere gioco. Sembra che non sappiano a chi appoggiarsi, cosa fare. Questa è la dimostrazione dei tanti pareggi. Quando c’è, Ronaldo ti risolve la situazione, mentre quando è assente i suoi compagni sembrano un po’ spaesati, senza punti di riferimento. Tuttavia, una squadra come la Juve dovrebbe essere formata da giocatori che dovrebbero fare un altro tipo di partite pur non potendo contare su di lui“.

Sulla difesa della Juventus – “Aver dato via Rugani può essere stato un errore, conosceva bene l’ambiente. Bisogna anche sapere se ha chiesto il giocatore di essere ceduto o meno. Certamente gli infortuni hanno influito sul reparto difensivo, avere Bonucci e Chiellini in squadra porta benefici a tutti. Purtroppo nel calcio esistono gli infortuni e questo è un campionato anomalo per le tante partite e possono esserci infortuni“.

Sul nuovo attaccante della Juve – “Giroud non credo possa essere fattibile, se fossi Paratici prenderei Milik. Mi sembra più uno che fa gol ed è un calciatore da Juventus. Giocare al fianco di Ronaldo non è semplice, preferisce segnare piuttosto che siglare assist, ma il polacco mi piace molto“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Calciomercato, Roma e Napoli su Nandez per gennaio | Le ultime di CM.IT

Serie A, le decisioni del Giudice Sportivo: due giornate a Morata

Nico Bastone