PAGELLE E TABELLINO INTER-TORINO | Lukaku salva Conte, Young da brividi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:58
Lukaku decisivo (Getty Images)

Pagelle e tabellino di Inter-Torino, match dell’ottava giornata del campionato di Serie A. Lukaku trascina l’Inter

L’Inter si sveglia nella ripresa, ribalta il Torino e riacciuffa una partita che sembrava persa. ‘Pazza’ la gara degli uomini di Conte, che vanno sotto per 2-0 dopo le reti di Zaza e Ansaldi prima della reazione furente dei nerazzurri con Lukaku solito trascinatore. Doppietta e assist a Lautaro per ‘Big Rom’, a segno anche Sanchez nel poker rifilato ai granata. Malissimo Young, delude anche Hakimi nell’undici di Conte. Nel ‘Toro’ in evidenza lo scatenato Singo e Zaza, quest’ultimo entrato nel migliore dei modi in partita dopo aver rimpiazzato capitan Belotti (ko per infortunio) poco prima del fischio d’inizio.

Le pagelle di Inter-Torino: Singo esuberante, male Hakimi

Sanchez e Lukaku (Getty Images)

INTER

Handanovic 6,5 – Tiene a galla l’Inter nella prima parte sullo scatenato Zaza.

D’Ambrosio 5,5 – Balla dietro e pecca anche in fase d’impostazione (64′ Skriniar 6 – Dentro per dare solidità alla difesa).

Ranocchia 4,5 – Zaza gli fa venire il mal di testa, pomeriggio da dimenticare. Sciupa goffamente la chance del momentaneo 3-2 (74′ de Vrij 6 – Ci mette la pezza in un paio di circostanze).

Bastoni 5,5 – Anche lui in difficoltà su Zaza, balbetta come poche volte negli ultimi tempi. Accusa la fatica dopo la parentesi in Nazionale.

Hakimi 5 – Irriconoscibile, lontano parente del terzino che spaccava le partite al Borussia. Preoccupante il suo calo. Unica nota positiva il rigore guadagnato nel finale.

Gagliardini 5 – Nè carne né pesce davanti la difesa. Meite fa quello che vuole (64′ Lautaro Martinez 6,5 – Ha voglia e si vede. Non sbaglia al 90′ sul servizio al bacio di Lukaku).

Vidal 5,5 – Si scuote con l’Inter sotto di due reti, ma non è il Vidal arrembante che Conte si aspetta di vedere in campo.

Young 4,5 – Sciagurato su Singo, si fa beffare come un pivello. Il baby granata gli fa girare la testa (74′ Perisic 5,5 – Anche lui patisce lo scatenato Singo).

Barella 6,5 – Solito motorino, anche se per un’ora non è brillante in fase di costruzione. Non fa mancare mai cuore e polmoni alla causa anche in una giornata difficile.

Sanchez 7 – Malissimo nel primo tempo, pasticcia sul vantaggio di Zaza. Dopo l’intervallo è un altro Sanchez: accende l’Inter, regalando a Lukaku la palla del pareggio dopo aver accorciato le distanze da posizione ravvicinata (86′ Nainggolan sv).

Lukaku 8 – Partita complicata, gli arrivano pochi palloni. Non perde però la speranza e da par suo trascina l’Inter alla vittoria in un momento non banale. Doppietta e assist vincente per il gemello Lautaro, ad un passo dalla tripletta. Fa la differenza come pochi: leader.

All. Conte 6,5 – ‘Pazza’ Inter che riemerge dalle sabbie mobili. Primo tempo disastroso, Sanchez e Lukaku danno la scossa: ultima mezz’ora devastante dei padroni di casa. Tre punti vitali per la stagione nerazzurra e per il futuro del tecnico leccese. 

TORINO

Sirigu 5,5 – Non ha colpe sui gol, incerto in uscita su Ranocchia: incertezza che poteva costare cara prima della resa finale.

Lyanco 6 – Bravo negli anticipi, legge bene un paio di situazioni velenose. Lukaku lo beffa in occasione del 2-2, patisce l’arrembaggio dell’Inter.

Nkoulou 5,5 – Fa buona guardia, regge il duello su Lukaku per un tempo. La partita poi cambia: frana su Hakimi sul rigore decisivo.

Bremer 6 – Attento e preciso per 60 minuti, soprattutto quando Lukaku gravita dalle sue parti. Pure lui va in difficoltà nell’ultima mezz’ora.

Singo 7,5 – Una freccia sulla destra, personalità da vendere malgrado la giovane età. Nota lieta dell’inizio di stagione del Torino. Esuberante, si guadagna il rigore del raddoppio.

Meite 7 – I suoi strappi fanno malissimo all’Inter. Giganteggia per un’ora al fianco di Rincon, il tacco per smarcare Zaza sul gol del vantaggio è una delizia.

Rincon 6 – Partita solidissima del ‘Generale’ fino al doppio vantaggio, dove vince il duello con Vidal. Sbaglia però in occasione del 2-2 interista (85′ Edera sv).

Linetty 6 – Stenta a carburare, poi entra in partita e partecipa attivamente all’1-0 firmato da Zaza.

Ansaldi 6,5 – Diligente sulla sinistra, poteva osare di più di fronte ad uno spento Hakimi. Freddissimo sul penalty del 2-0.

Verdi 6,5 – Ispirato, permette a Zaza di spaventare Handanovic. Costretto al cambio per un problema muscolare. (Bonazzoli 5,5 – Non punge, sfrutta poco gli spazi che l’Inter concede).

Zaza 7 – Si fa trovare subito pronto dopo il ko nel riscaldamento di capitan Belotti. Movimento costante: prima prende le misure, poi buca Handanovic con una rasoiata che fa male allo sloveno e all’Inter (93′ Millico sv).

All. Giampaolo (Conti in panchina) 6 – Il Torino assapora il colpaccio a San Siro, poi Lukaku ribalta i sogni di gloria dei granata. Pesanti le assenze, Belotti e Verdi si fanno male.

Arbitro La Penna 5,5 – Il VAR lo grazia su entrambi i rigori. Partita complicata.

TABELLINO

INTER-TORINO 4-2
47′ Zaza (T); 62′ Ansaldi (T); 63′ Sanchez; 67′ e 84′ Lukaku; 90′ Lautaro Martinez

Inter  (3-4-1-2): Handanovic; D’Ambrosio (64′ Skriniar), Ranocchia (74′ de Vrij), Bastoni; Hakimi, Gagliardini (64′ Lautaro Martinez), Vidal, Young (74′ Perisic); Barella; Lukaku, Sanchez (86′ Nainggolan). A disposizione: Radu, Stankovic, de Vrij, Moretti, Darmian, Vezzoni, Eriksen, Wieser. Allenatore: Antonio Conte

Torino (3-5-2): Sirigu; Lyanco, Nkoulou, Bremer; Singo, Meite, Rincon (85′ Edera), Linetty, Ansaldi; Verdi (42′ Bonazzoli), Zaza (93′ Millico). A disposizione: Milinkovic-Savic, Rosati, Rodriguez, Izzo, Buongiorno, Murru, Kryeziu, Bonazzoli, Segre. Allenatore: Marco Giampaolo (in panchina il vice Conti)

Arbitro: La Penna (sezione Roma)
VAR: Abisso
Ammoniti: Verdi (T), D’Ambrosio (I), Bastoni (I), Singo (T), Young (I),
Espulsi:
Note: recupero 2′ e 5′