Calciomercato Genoa, ESCLUSIVO Luciani su Semper: “Vi racconto il suo futuro”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:07
luciani semper genoa
Andrea Luciani

Andrea Luciani ha parlato del futuro del calciomercato e di uno dei talenti che rappresenta, Adrian Semper

Collaboratore dell’agente Federico Pastorello alla P&P Sport Management, Andrea Luciani, ospite di Terzo Tempo di Calciomercato.it in diretta sui nostri canali social, ha commentato l’attuale situazione di calciomercato, in vista della finestra di gennaio: “Diverse squadre sono alla ricerca di profili che potrebbero colmare le attuali lacune. Il Bologna cerca un attaccante, la Juventus un centrocampista, l’Inter un vice-Lukaku. Sarà scontato dirlo ma, ancor di più rispetto al mercato estivo, quello invernale è totalmente legato alla situazione mondiale che stiamo vivendo: diciamo che in estate, tra gli addetti ai lavori, c’era la speranza di riuscire in autunno a tornare alla normalità. Purtroppo non è avvenuto e viviamo ancora in un clima di incertezza”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Genoa-Semper, affare solo rimandato: i retroscena

Adrian Semper (Getty Images)

Luciani: “Semper promesso sposo del Genoa”

Luciani ha commentato anche il mancato passaggio di Semper al Genoa: “Il trasferimento è saltato alla fine, anche per motivi burocratici, ma ci siamo dati appuntamento per gennaio. Nel calcio le cose possono cambiare: adesso è un giocatore del Chievo, è titolare dell’Under 21 croata, sta facendo bene. Si era fatto avanti il Lione in Francia, anche qualcuno in Germania: è un ragazzo serio, di prospettiva. Saltato il trasferimento ha subito pensato al Chievo e lo sta dimostrando con i fatti. Un accostamento alla Roma? Tutti gli accostamenti ai grandi club sono discorsi in fase di valutazione: ci fosse la possibilità di andare in un top club, che poi potrebbe decidere di girarlo in prestito per continuare il processo di maturazione, la valuteremmo. Bisogna valutare anche l’ipotesi di diventare il secondo portiere in un club di prima fascia, in attesa di diventare poi titolare l’anno dopo”.