PAGELLE E TABELLINO NAPOLI-AZ: ‘Steccano’ Lozano e Osimhen

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:07
Napoli-AZ pagelle
Osimhen (Getty Images)

Pagelle e tabellino di Napoli-AZ Alkmaar, match valevole per la prima giornata della fase a gironi di Europa League

Inizia con un passo falso il cammino europeo del Napoli: al ‘San Paolo’ è un AZ Alkmaar rimaneggiato dalle tante assenze per ‘Covid-19’ ad avere la meglio. Passo indietro per la compagine di Gennaro Gattuso, che non è riuscita a ripetere quanto mostrato di buono in campionato. Gli olandesi vincono con la rete di Dani de Wit al 57′, inutile il forcing finale del club partenopeo.

Meret 6: solo un intervento nel primo tempo, neppure particolarmente complesso, poi guarda qualche pallone spegnersi sul fondo. Incolpevole sul gol olandese, non ha modo, poi, di mettersi in mostra

Di Lorenzo 6: gran primo tempo, uno dei più pericolosi del Napoli, creando in asse con Politano numerose occasioni. Si spinge, in più circostanze, fino al cuore dell’area di rigore. Si spegne alla distanza

Maksimovic 6: segue Koulibaly nei movimenti, trova una buona prestazione diversi interventi di spessore. Non ha responsabilità sul gol

Koulibaly 5.5: interessante l’aspetto della partecipazione alla manovra, con tanti inserimenti da centrocampista, rendendo quasi a tre la mediana in fase di possesso, lavorando quasi al fianco di Lobotka. In ritardo su De Wit in occasione del vantaggio olandese

Hysaj 6: qualche sbavatura in fase di impostazione che non regala azioni all’Az. Spinge molto più del solito, in occasione del gol dell’Az non riceve il supporto di Lozano sulla sovrapposizione olandese (dal 59′ Mario Rui 6.5: entra e funge da ala aggiunta, con due cross per Osimhen prima e Petagna poi non sfruttati a dovere. Mezz’ora positiva)

Fabian 5.5: dimostra una tecnica di base da top assoluto, con giocate che scomodano grandi mediani della tradizione spagnola ed argentina. Manca, ancora, un po’ di continuità e cala alla distanza

Lobotka 5.5: gioca davanti la difesa, cerca di dare ritmo alla manovra. Prova sufficiente, ma non riesce a conferire la giusta rapidità al giro-palla (dal 65′ Demme 6: si muove molto, cerca di dare più velocità alla manovra)

Politano 6.5: uno dei migliori per continuità nell’azione offensiva, anche se non riesce a trovare la conclusione pericolosa. Uno degli ultimi a mollare, sfiora il gol nel finale (dall’81’ Bakayoko sv)

Mertens 5.5: gioca bene, accorcia il Napoli fungendo da raccordo, da vero numero 10. Poco dopo la mezz’ora, però, ha una palla che uno del suo livello deve trasformare in gol

Lozano 4.5: passo indietro nel processo di crescita che lo aveva visto protagonista nelle ultime settimane, senza spazio da attaccare si palesa anche qualche limite in costruzione. Pesante il suo errore in copertura (mancata) sul gol dell’Az. (dal 59′ Insigne 5.5: torna dopo l’infortunio, ma mantiene il proprio baricentro lontano dalla porta per poter andare a concludere con pericolosità, mentre si concentra sull’assistenza ai compagni)

Osimhen 5: l’impegno, indubbiamente, no manca. Ed anche la costruzione della palla-gol che, poco dopo la mezz’ora avrebbe potuto cambiare la gara, ma che viene vanificata da Mertens. Poi, qualche occasione sbagliata, in particolare una di testa in avvio di ripresa (dal 66′ Petagna 5: entra e non riesce ad impattare nel modo giusto una pennellata di Mario Rui. Si vede poco)

Gattuso 4.5: il suo Napoli si perde tra le maglie strette dell’Az, in una giornata dove sono mancati gli acuti dei singoli e la capacità di andare oltre le linee avversarie. Un ko, il primo sul campo stagionale, che deve indurlo a riflettere

AZ ALKMAAR

Bizot 6.5: sempre attento, anche se il Napoli non lo chiama ad interventi clamorosi

Svensson 7: gran partita del terzino, decisivo anche nell’azione del gol dell’Az

Hatzidiakos 6: si accoda a Martins Indi, cercando di sbagliare il meno possibile

Martins Indi 6.5: si sfianca seguendo Osimhen, ma riesce a limitarlo. Bene anche su Petagna

Wijndal 6: gara solida, anche se va in difficoltà con Politano

Midtsjo 6.5: gioca centrale, detta bene i tempi e riesce ad accorciare gli spazi (dall’88’ Leeuwin)

Sugawara 6.5: spinge e copre, si muove bene anche da interno di centrocampo

Koopmeiners 6: il capitano ci mette grinta e quantità. Sufficienza ampia

Stengs 5.5: qualche buono spunto, nulla più

De Wit 7: ha il merito di metter dentro il gol che vale la vittoria dell’Az. Fa poco altro, ma resta il gesto determinante del match

Karlsson 6.5: si sacrifica tanto per aiutare Wijndal sulle sortite di Di Lorenzo (dall’88’ Gudmundsson sv)

Slot 7: costruisce un Az che trova compattezza, dopo una settimana di paure ed ansie. Undici compatto, stretto in pochi metri.