Europa League, Napoli-Az Alkmaar | Gattuso: “Ci teniamo. Faremo poco turnover”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:28
Napoli isolamento
Gennaro Gattuso (Getty Images)

Napoli pronto ad esordire in Europa League: il club azzurro ospita l’Az Alkmaar al San Paolo. Segui la conferenza di mister Gattuso

Domani al San Paolo il Napoli farà il suo esordio nella fase a gironi di Europa League. Avversari gli olandesi dell’Az Alkmaar, arrivati in Italia con soli 17 giocatori disponibili. Segui la conferenza di mister Rino Gattuso su Calciomercato.it. Per restare aggiornato con tutte le news legate al mondo del calcio CLICCA QUI

EUROPA – “E’ un obiettivo. Giocare in Europa è importante per tutti, dal club, ai giocatori a me. Dobbiamo impegnarci e passare il turno”.

TURNOVER – “Bisogna fare delle scelte giuste. Cambiare dieci giocatori è sbagliato, non faremo tantissimo turnover. Però tre-quattro giocatori che non hanno giocato contro l’Atalanta potranno scendere in campo”.

OBIETTIVI – “Non scegliamo nessun obiettivo: lavoriamo per preparare partita dopo partita e per schierare i migliori giocatori che abbiamo. Non sarà un problema gestire i tanti giocatori. Giocando ogni tre giorni se hai tanti giocatori di qualità puoi dare spazio a tutti e ci sarà spazio per tutti”.

NUOVI CONTAGI – “Ci sarà preoccupazione un po’ come l’abbiamo avuta col Genoa, ma c’è timore anche quando si va fuori. Il calcio è una grande azienda e sta perdendo tanto tra biglietterie e sponsor. C’è preoccupazione, ma bisogna cercare di portare avanti quest’azienda”.

GARA – “Sembra a detta di qualcuno che domani giocheremo contro una squadra di scappati di casa. Domani non sarà una partita facile. Siamo in un girone nel quale dobbiamo fare il massimo per passare il turno. Loro una squadra che lo scorso anno ha dato fastidio al Siviglia e anche all’Ajax in campionato. Siamo consapevoli che dobbiamo giocare sempre da squadra per portare a casa il risultato”.

LAVORO – “Durante la settimana bisogna lavorare con serietà, per fare un certo tipo di calcio serve appartenenza e passione. In questo momento la squadra si allena con grande entusiasmo e riesce a far fatica con grande serenità. Questa è la cosa bella di allenare questo gruppo”.