PAGELLE E TABELLINO LAZIO-INTER: Strakosha e Handanovic indecisi, Martinez rapace

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:07
lautaro martinez pagelle lazio inter
Lautaro Martinez (Getty Images)

Le pagelle e il tabellino di Lazio-Inter, gara valida per la terza giornata di Serie A: Milinkovic risponde a Lautaro Martinez

LAZIO
Strakosha 5 – Potrebbe fare molto di più sul sinistro di Lautaro. Indeciso nelle uscite.
Patric 6,5 – Non bada per il sottile e preferisce spazzare, quando vede le brutte. Concorso di colpa sul gol di Lautaro. Nella ripresa si riscatta.
Acerbi 6 – Argina come può le avanzate dei nerazzurri. Non riesce a fermare Lautaro in occasione del vantaggio nerazzurro. Con l’ingresso di Parolo viene spostato sul centro-sinistra. Suo il cross per l’1-1. Duttile.
Radu 5,5 – Lukaku lo tiene in apprensione. Chiede il cambio dopo 15 minuti per un problema muscolare al flessore. Dal 15’ Bastos 6 – Il corpo a corpo con Lukaku è perenne. Se la cava. Alza bandiera bianca per infortunio. Dal 46’ Parolo 6 – Centrale di difesa. Ci mette tutta l’esperienza che ha.
Lazzari 6 – Corre senza sosta sulla fascia destra. Stantuffo.
Milinkovic 6,5 – Non entra nel vivo del gioco per quasi un’ora. Poi sale in cielo e di testa firma il pari. Gigante.
Leiva 5,5 – Qualche errore di troppo in entrambe le fasi. Non si risparmia. Intermittente. Dal 79’ Escalante s.v.
Luis Alberto 6,5 – Impegna Handanovic con un sinistro dal limite. Si incarica di calci piazzati. Pericoloso. Dal 79’ Akpa Akpro
Marusic 5,5 – Gara di impegno e sacrificio con alterne fortune. Esce per infortunio. Dal 34’ Fares 5,5 – Esordio con la maglia della Lazio. Prende un’ammonizione dopo 2 minuti per un fallo su Hakimi. L’impegno c’è.
Correa 6 – Finte e doppi passi, ma i primi tentativi verso la porta di Handanovic arrivano con due colpi di testa impreciso. Più concreto nella ripresa. Con l’espulsione di Immobile si carica il peso offensivo della squadra sulle spalle.
Immobile 4,5 – Svaria su tutto il fronte d’attacco. Gli arrivano pochi palloni. Espulso per una manata a Vidal a gioco fermo, mentre era a terra dopo un contrasto proprio con il cileno.
All.: S. Inzaghi 6 – La sua squadra nel primo tempo non esprime il bel gioco visto a Cagliari una settimana fa, e l’emergenza in difesa non si arresta. Nella ripresa la musica cambia. Gara dai due volti.

INTER
Handanovic 5 – Si oppone alla conclusione di Luis Alberto dal limite. Sulla schiacciata di testa di Milinkovic potrebbe fare di più.
Skriniar 6 – Non risparmia entrate dure su Immobile. Arcigno. Dal 78’ D’Ambrosio s.v
De Vrij 6 – Imperioso nel gioco aereo. Si fa vedere anche in fase di impostazione.
Bastoni 6 – Impreciso nel palleggio. Sufficiente nel complesso.
Hakimi 6 – Dai suoi piedi nasce sempre qualcosa di pericoloso. Reattivo.
Barella 6,5 – Raddoppia le marcature e dà sostegno alla manovra offensiva. Risorsa.
Gagliardini 5,5 – Utile nel fraseggio. Si limita al compitino. Dal 66’ Sensi 4,5 – Entra e viene espulso nel finale per una manata su Patric a gioco fermo.
Perisic 6 – Da un suo spunto arriva il gol del vantaggio. Si perde Milinkovic in occasione del pareggio. Dal 66’ Young 6 – Lazzari è un brutto cliente. Ammonito per fallo tattico.
Vidal 6,5 – Mette ordine nel mezzo. Diga per gli avversarsi. Fa la differenza. Cala nella seconda metà di gioco. Dal 72’ Brozovic 5,5 – Il suo sinistro dal limite è deviato e si stampa sul palo a Strakosha battuto.
Lukaku 6 – Gioca per la squadra. Le sue sponde sono preziose. Pecca di precisione e cinismo sotto porta. Dal 78’ Sanchez s.v.
Lautaro 7 – Al primo tentativo spara fuori, ma mette paura alla difesa laziale. Poco dopo sblocca il risultato con un sinistro velenoso. Rapace d’area di rigore. Dal 78’ Sanchez s.v.
All. Conte 6 – La sua squadra gestisce bene il possesso palla, ma dopo il pareggio della Lazio sembra accusare il colpo.
Arbitro Guida 5 – Sembra avere la gara in pugno. Mostra il cartellino rosso ad Immobile per una manata da Vidal dopo un contrasto. Eccessiva l’espulsione di Sensi nel finale di gara.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Radu (dal 15’ Bastos, dal 46’ Parolo); Lazzari, Milinkovic, Leiva (dal 79’ Escalante), Luis Alberto (dal 79’ Akpa Akpro), Marusic (dal 34’ Fares); Correa, Immobile. A disp.: Reina, Alia, Armini, D. Anderson, Cataldi, Parolo, Caicedo. All.: Simone Inzaghi

Inter (3-4-1-2): Handanovic; Skriniar (dal 78’ D’Ambrosio), De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Gagliardini (dal 66’ Sensi), Perisic (dal 66’ Young); Vidal (dal 72’ Brozovic); Lukaku, Lautaro (dal 78’ Sanchez). A disp.: A disp.: Padelli, I. Radu, Kolarov, Ranocchia, D’Ambrosio, Pirola, Eriksen, Sanchez, Pinamonti.

Arbitro: Marco Guida (Sez. Torre Annunziata)
Marcatori: 30’ Lautaro (I), 55’ Milinkovic (L)
Ammoniti: Fares (L), S.Inzaghi (l), Lukaku (I), Vidal (L), Young (I), Lazzari (L), Patric (L), Barella (I). Espulsi: Immobile (L), Sensi (I)