Calciomercato Juventus, Iachini su Chiesa: “Non ho avuto indicazioni dalla società”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:29
Diretta Spezia Fiorentina Iachini
Beppe Iachini (Getty Images)

L’allenatore della Fiorentina Beppe Iachini ha commentato il ko interno con la Sampdoria e la situazione Federico Chiesa

Brutta sconfitta per la Fiorentina, che cade in casa contro la Sampdoria e colleziona il secondo ko di fila dopo la sconfitta con l’Inter. L’assenza di Ribery pesa molto per la squadra di Iachini, che può recriminare per un palo di Chiesa negli ultimi secondi. Il tecnico dei viola ha parlato a ‘Sky Sport’ della partita e ovviamente della situazione calciomercato attorno all’esterno classe ’97:

Per le ultime notizie sul calciomercato—> clicca qui!

Un passo indietro per la Fiorentina? – Siamo partiti bene, velocità di palleggio e trame di gioco ma non abbiamo sbloccato la partita e abbiamo sbagliato qualche passaggio di troppo. Quindi ci siamo preoccupati, abbiamo preso gol su un episodio sfortunato ed evitabile, ci sono state le possibilità di segnare e lo abbiamo fatto, però non si può prendere quel gol, su una palla letta male arrivata dal portiere.

Potete fare a meno di Ribery? – È normale che certi giocatori sono importanti anche per la personalità, ne mancavano anche altri ma non deve essere un alibi. Può accadere che non ci sia, ma non deve essere la chiave di lettura. Siamo stati poco puliti e abbiamo sbagliato di più, la Sampdoria veniva a uomo in mezzo campo.

È stata l’ultima di Chiesa? – Io non ho avuto indicazioni particolari, lui si è sempre impegnato e sta lavorando bene, ha giocato come ha giocato nelle altre partite. Ora stiamo trovando questa soluzione tattica molto offensiva con lui, Castrovilli, Bonaventura e due punte. Stiamo cercando i nostri equilibri. A oggi fa parte della nostra squadra ed è sceso in campo con la stessa considerazione da parte mia di tutte le altre partite, senza nessuna indicazione particolare che mi è arrivata dalla società o su qualcosa di ufficiale o definitivo.

Callejon al suo posto? – Ne parleremo con la società, ci eravamo detti di stoppare il mercato in questo senso. Avevamo tanti giocatori interessati al mercato e non è buono andare a giocare certe partite impegnative con tante voci, che c’erano e che hanno dato fastidio. Vauteremo con la società se ci saranno situazioni particolari in uscita e poi eventualmente in entrata. Ad ora dalla società non sono arrivate indicazioni.