Fiorentina, Commisso ‘dribbla’ Chiesa | Annuncio sullo stadio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:35
Commisso Chiesa Juventus
Rocco Commisso (Getty Images)

Rocco Commisso, presidente della Fiorentina, ha risposto su Chiesa e il nuovo stadio

Dal “fast, fast fast” allo “slow, slow”. E’ l’inversione di marcia di Rocco Commisso, che chiede tempo per rendere competitiva la sua Fiorentina. Il ricco patron italoamericano si sta scontrando con la burocrazia nostrana per la questione stadio ma non abdica ai suoi piani: “Dico che nel calcio serve tempo per arrivare a raggiungere risultati. A volte è meglio andare “slow, slow” – spiega al ‘Corriere della Sera’ – Abbiamo commissionato alla Deloitte uno studio sull’impatto economico di un nuovo stadio a Firenze. Alla voce “ricavi” l’Inter è seconda con 376 milioni di euro, la Fiorentina nona con 94. E di quei 94 milioni, 25 arrivano dalla sponsorizzazione di mediacom, che è la mia azienda. Difficile competere con le grandi. In totale, stadio compreso, il mio sarebbe un investimento da 550 milioni di euro. Per trovare qualcuno che abbia fatto a Firenze investimenti del genere bisogna tornare ai tempi dei Medici. Voglio lasciare qualcosa di bello alla città”. Clicca qui per nuovi dettagli.

Commisso ha continuato a parlare del suo progetto: “Se un centro commerciale fuori Firenze riesce a fare 19 milioni di visitatori in un anno, lo stadio e le strutture della Fiorentina potranno farne almeno due. E i turisti spendono. Io non sono venuto qui a fare i soldi, però non sono venuto nemmeno a buttarli”.

Nulla da dire, infine, sul futuro di Federico Chiesa. Commisso, sull’eventuale sacrificio, chiarisce: “Non parlo di mercato”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, Commisso: “Per Chiesa tutto è possibile”