Stadi, il CTS boccia la riapertura al 25%: “Non ci sono le condizioni”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:12
Serie A riapertura
San Siro (Getty Images)

Gli stadi di Serie A non potranno riaprire al 25% della loro capienza. Secondo il Comitato Tecnico Scientifico, al momento “non ci sono le condizioni”

La riapertura degli stadi di Serie A dovrà ancora attendere. Il Comitato Tecnico Scientifico ha bocciato infatti la proposta di aumentare la capienza degli impianti, per ora aperti solo a 1000 persone. Nella sua nota, il comitato sottolinea che “gli eventi sportivi sono la massima espressione di criticità per la trasmissione del virus, anche in considerazione dell’avvio dell’anno scolastico”.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, si riducono i tamponi: l’annuncio di Spadafora

Quindi, al momento, “non esistano al momento le condizioni per consentire negli eventi all’aperto e al chiuso, la partecipazione degli spettatori nelle modalità indicate dal documento predisposto dalla Conferenza delle Regioni e Province Autonome”.

Il CTS sottolinea inoltre l’obbligatorietà delle norme in vigore per gli eventi autorizzati ad avere pubblico, “renotazione e la preassegnazione del posto a sedere con seduta fissa, il rigoroso rispetto delle misure di distanziamento fisico di almeno 1 metro, l’igienizzazione delle mani e l’uso delle mascherine”.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Serie A, Spadafora annuncia un nuovo protocollo per la riapertura degli stadi