Roma-Juventus, Pirlo: “Morata quello che cercavamo. Ecco le condizioni di Dybala”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:00
Andrea Pirlo, conferenza stampa
Andrea Pirlo @ Youtube Screenshot

Vigilia del big match Roma-Juventus, valido per la seconda giornata del campionato di Serie A. Ecco le parole di Andrea Pirlo, tecnico bianconero

Dopo la vittoria all’esordio contro la Sampdoria, 3-0 il risultato finale, subito una sfida decisamente impegnativa per Andrea Pirlo sulla panchina della Juventus, valida per la seconda giornata del campionato di Serie A. I bianconeri volano a Roma per affrontare i giallorossi di Paulo Fonseca, reduci dal pareggio esterno contro il Verona, poi trasformata in una sconfitta a tavolino per un errore nella compilazione delle liste. Calciomercato.it segue in diretta le parole in conferenza stampa dell’allenatore del club campione d’Italia.

CONDIZIONE – “Abbiamo fatto una settimana di lavoro migliore rispetto alla settimana scorsa. Stiamo aumentando i carichi di lavoro e i ragazzi stanno rispondendo bene. Emozioni diverse? Sì, prima potevo incidere in campo mentre ora dipendo dai ragazzi che giocano”.

ATTACCANTE – “Stavano aspettando il centravanti ed è arrivato questa settimana, abbiamo avuto poco tempo per lavorare ma nella mia testa è da un po’ che cerco di capire come mettere i giocatori nelle migliori condizioni per dare il massimo”.

DYBALA – “Questa settimana si è allenato con noi, vediamo oggi come sta. Veniva da quasi due mesi di inattività, decidiamo nel pomeriggio se portarlo o lasciarlo qua a lavorare”.

TURNOVER – “Mi sembra presto, schiererò la squadra migliore. Dopo una giornata sarebbe strano da attuare, vedrò a seconda delle esigenze tattiche e di come gioca la Roma e deciderò a seconda dei migliori giocatori per affrontare la Roma”.

MORATA – “È importante per noi, attacca bene la profondità e può fare reparto da solo. Non è stata una terza scelta ma una delle nostre priorità, perché a livello tecnico e tattico rispecchia il giocatore che cercavamo”.

PELLEGRINI – “Abbiamo parlato, ci è risultato più giusto mandarlo a giocare anche in vista dell’Europeo. Qui non avrebbe giocato così tante partite come meriterebbe, per noi è stato giusto mandarlo a giocare un altro anno anche in vista dell’Europeo. De Sciglio è a disposizione come la settimana scorsa”.

SCUDETTO – “Si parte tutti da zero, tutti si sono rinforzati, partiamo dai 9 scudetti consecutivi ma quando si riparte nessuno è avvantaggiato, dovremmo lottare per essere ancora i migliori”.

MERCATO E KHEDIRA – “Non mi aspetto niente ma il mercato è ancora aperto e se ci saranno opportunità le valuteremo nei prossimi giorni. Con Khedira abbiamo parlato, stiamo valutando quale può essere la soluzione migliore da prendere in considerazione, valuteremo nei prossimi giorni, speriamo di trovare una soluzione che sia una cosa giusta per entrambi”.

ARTHUR – “Viene da qualche mese d’inattività perché anche al Barcellona ha giocato poco. Ha bisogno di un periodo d’ambientamento, domani è a disposizione e vedremo se farlo giocare o meno”.

BERNARDESCHI E DOUGLAS COSTA – “Possono giocare su entrambe le fasce, però da attaccanti. Bernardeschi non lo vedo trequartista, è d’accordo con me ma dovrà dare lì il meglio. Cambieremo gli interpreti ma il modello di gioco non cambierà”.

DZEKO – “Poteva essere un attaccante della Juve, ma rimane un grandissimo giocatore. Lo stimiamo, ma purtroppo domani sarà un avversario”.