Calciomercato Juventus, niente risoluzione | Frase shock di Sarri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:55
Maurizio Sarri (Getty Images)

Secondo il Corriere di Torino, il tecnico legato per altri due anni alla Juve avrebbe rifiutato la buonuscita per rompere il contratto

E’ passato un mese esatto dal licenziamento di Maurizio Sarri. Il nono scudetto di fila non è bastato al tecnico toscano per ottenere la conferma sulla panchina della Juventus, insoddisfatta sia per il gioco espresso dalla squadra che per i risultati: dalle troppe sconfitte in Serie A, alle finali persi in Supercoppa Italiana con la Lazio e in Coppa Italia contro il Napoli. Ma soprattutto la prematura eliminazione in Champions League agli ottavi di finale contro il Lione ha fatto pendere l’ago della bilancia sull’esonero immediato e la promozione di Andrea Pirlo. Ma c’è di più.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, contatto al telefono: Suarez rifiuta l’offerta

Calciomercato Juventus Sarri
Maurizio Sarri (Getty Images)

Secondo quanto si legge sul ‘Corriere di Torino’ oggi in edicola, infatti, Sarri avrebbe rifiutato di trattare la buonuscita con la Juve per risolvere il contratto che scade nel 2022. Vuole tutti i 6 milioni di euro di questa stagione e poi i 2,5 della penale che i bianconeri possono pagare per interrompere il rapporto tra un anno. A differenza dei predecessori Conte e Allegri, all’ex allenatore del Napoli non è stata data l’occasione di parlare dopo l’addio, ma stando alla suddetta fonte, avrebbe detto ai dirigenti che “voi mi mandate via, ma questa squadra è inallenabile“.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, scambio con l’Inter: sì di Pirlo, decide Conte