Italia, Caputo: “Un sogno che si avvera. Non ho mai mollato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:05
Ciccio Caputo
Ciccio Caputo (Getty Images)

Italia, Ciccio Caputo racconta la sua favola: “Ho sempre seguito la nazionale, essere qui è un sogno che si avvera”

“Un sogno che si avvera. Non ho mai mollato. Per me è una grande emozione, un sogno che diventa realtà”. Non nasconde la sua gioia Ciccio Caputo, che ha raggiunto la prima chiamata in nazionale a 33 anni dopo una carriera trascorsa in provincia a segnare gol. La sua è una delle favole più belle, favola che Caputo vuole vivere sino in fondo: “Ringrazio innanzitutto il Sassuolo e il mister De Zerbi. Io non sono più un giovane, la mia è una convocazione diversa dalle altre, ma in generale bisogna credere nei sogni e cercare di spingere sopratutto i talenti italiani. Solo così può crescere la nostra Nazionale, serve credere nei giovani importanti”.

Per restare aggiornato con tutte le news legate al mondo del calcio CLICCA QUI

Caputo è stato definito spesso un “bomber di provincia”: “Un’etichetta che non mi infastidisce. Me la porto dietro da tempo e non rinnego nulla. Sono contento del percorso fatto e ora mi godo questa opportunità. Sono il ragazzo più felice del mondo: per me è un sogno che si avvera. Ho sempre seguito la Nazionale, l’ho sempre tifata ed essere qui sicuramente è diverso, perché difendi e lotti in prima persona questa maglia”.

LEGGI ANCHE >>> Italia, Bastoni: “Ho studiato Chiellini, qui grazie a Conte e all’Inter”