Italia, Mancini allontana le voci: “Nessuna offerta dai club. Non sapevo di Lippi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:13
Roberto Mancini nazionale
Roberto Mancini (Getty Images)

Nazionale in campo con Bosnia e Olanda per la Nations League. Le parole di Roberto Mancini in conferenza stampa da Coverciano

Torna in campo anche la Nazionale dopo lo stop forzato per il lockdown. L’Italia di Roberto Mancini incrocerà Bosnia e Olanda nelle prime due sfide di Nations League. Il Ct azzurro ha parlato dal ritiro di Coverciano in conferenza stampa: “Sono molto contento di essere tornato qui, nelle ultime ore abbiamo fatto i test e sono risultati tutti negativi. Siamo felici e pronti a lavorare. Il calcio oggi ha bisogno prima di tutto del pubblico. Questo sport è fatto per la gente e spero si possa tornare al più presto possibile alla normalità. Convocazioni allargate? Perché non conosciamo le condizioni dei ragazzi e per valutare alcuni giocatori in vista degli impegni di ottobre e novembre”.

Roberto Mancini (Getty Images)

Il caso Lippi e le voci di mercato – “Nessun club mi ha cercato, abbiamo iniziato questo lavoro due anni fa in un momento difficile e nonostante tutto siamo riusciti a fare bene e vogliamo migliorarlo. Non sapevo niente di Lippi, come avete già raccontato voi, ma ha già spiegato tutto il presidente Gravina. Non la ritengo una cosa così importante, non è cambiato niente. L’ho letto dai giornali, il presidente me ne ha poi parlato e la cosa è finita lì. Si parte ancora più carichi, c’è grande voglia di giocare e adesso abbiamo delle partite importanti davanti. La Nations League sarà importante per il ranking, vogliamo fare bene e arrivare in fondo”.

Formazione e Bosnia – “Non sarà semplice, è la prima gara e dobbiamo cercare di fare le cose per bene. Ricordo la sfida di Torino con la Bosnia: serve concentrazione e attenzione. Poi penseremo all’Olanda. Non avremo Verratti e dobbiamo valutare le condizioni di Jorginho che arriverà nelle prossime ore. Per noi sono due giocatori molto importanti. Valuteremo le condizioni dei ragazzi in questi giorni. Dovremo tenerne conto, è indubbio. Penso però che un calciatore di qualità possa fare la sua parte anche se non è al meglio fisicamente. Vediamo dopo la prima partita come recupereranno”.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Italia, i convocati di Mancini per le sfide contro Bosnia e Olanda

Calciomercato, Mancini: addio Nazionale | Top club e sostituto pazzesco