Milan, Gazidis e Maldini: “Mercato? Non solo giovani. Ottimisti su Ibra”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:00
Calciomercato Milan Maldini Gazidis Soumaré
Ivan Gazidis e Paolo Maldini (Getty Images)

Milan, dopo i test di ieri, oggi è il primo giorno di raduno, senza Ibrahimovic. Segui la conferenza di Maldini, Gazidis e Massara

Dopo i test e i tamponi effettuati ieri a Milanello, comincia oggi per il Milan la prima giornata di raduno al centro sportivo di Carnago. La squadra rossonera, senza Zlatan Ibrahimovic, agli ordini di Stefano Pioli, comincerà oggi il suo percorso nella stagione 2020/2021. E la stagione comincerà con la conferenza stampa della dirigenza. A parlare saranno Ivan Gazidis, Paolo Maldini e Ricky Massara. Segui su Calciomercato.it la conferenza in diretta.

COVID – Gazidis: “Siamo molto felici di essere qui. Il Covid per tutti noi è stata una sfida enorme. Il calcio ha una parte importante per il ritorno alla normalità. Dobbiamo tornare alla normalità e noi abbiamo grande responsabilità, ma con sicurezza per tutti i tifosi. I tifosi allo stadio sono parte del calcio, ma dovrà essere fatto tutto in sicurezza. Ci manca giocare senza i nostri tifosi e vogliamo che tornino il prima possibile, è l’augurio che mi faccio”.

MERCATO – Gazidis: “Abbiamo una squadra giovane che è cresciuta molto nell’ultima stagione, che è stata molto strana. Vogliamo lavorare in continuità. Come abbiamo sempre detto, la squadra non sarà solo composta da giovani. Abbiamo una grande sfida, con Paolo e Ricky, che è quella di far crescere la squadra e portare la squadra in equilibrio finanziario e modernizzare il club. In questo senso la componente dello stadio è essenziale. Non è una cosa che si può fare in un anno, serve pazienza. Non vediamo l’ora di vedere i frutti di ciò che stiamo facendo”.
Maldini: “Abbiamo messo una base lo scorso anno per il Milan del futuro. Sono arrivati nove giocatori e le operazioni di quest’anno dovranno essere mirate. Non avremo magari possibilità di fare colpi come in passato, ma siamo sempre attenti alle occasioni di mercato. Al di là di ciò che ha bisogno la squadra, siamo sempre vigili su quelle che saranno le opportunità”.

LEAO – Massara: “Credo che per il Milan sia importante la crescita di tutti i calciatori. Siamo una delle squadre più giovani della Serie A. Leao è un giocatore dal talento cristallino. Lui ha fatto cose importanti in questa stagione e nella seconda parte della stagione è maturato. Siamo soddisfatti di ciò che ha fatto, ma da un giocatore con la sua classe ci aspettiamo una crescita”.

IBRAHIMOVIC – Gazidis: “Ibra ha giocato un ruolo molto importante nella stagione appena conclusa. Speriamo di poter concludere positivamente i colloqui per fare in modo che possa continuare con noi. Anche per lui è una sfida, entrare a far parte di questa squadra che sta crescendo. Mi sento ottimista”.
Maldini: “Stiamo lavorando non solo noi, ma anche il suo entourage sta facendo lo stesso per concludere questi colloqui positivamente. Lui sa che è la nostra priorità. Ci sarà poco tempo per la preparazione perché a metà settembre saremo impegnati con i preliminari e poi inizierà il campionato, per cui stiamo cercando di concludere alla svelta. Piano B? Se fai questo lavoro devi avere pronto un piano B, un piano C e un piano D”.

KESSIE E BENNACER – Massara: “Hanno fatto benissimo, non solo nel periodo post-lockdown. Stiamo lavorando per avere valide alternative”.

RINFORZI – Maldini: “I giocatori che arriveranno non serviranno a far numero, ma a colmare delle lacune. Potrebbero essere pochi arrivi, ma mirati. Dipende”.

CRESCITA E OBIETTIVI – Gazidis: “Il nostro club dispone di strutture che permette ai giovani di crescere. Stiamo lavorando molto per quanto riguarda lo stadio e dopo il lockdown siamo stati uno dei migliori club europei e dobbiamo continuare a crescere con grande attenzione. Dobbiamo stare attenti ai nuovi innesti, che dovranno essere colpi mirati. Il nostro obiettivo è quello di continuare a crescere”.

MODELLO BAYERN E FUTURO – Maldini: “Sappiamo quale è la nostra strada. Modello Bayern? Sì, ma loro sono al momento su un altro livello, perché la loro organizzazione è già collaudata da tempo, ma certamente è da seguire. Siamo lontani da quelle cifre e da quei fatturati, ma la strada è quella. Il Fair Play Finanziario è stato un’ingiustizia per quei club che cercavano di voler investire e crescere”.

BAKAYOKO – Maldini: “C’è una trattativa, il ragazzo lo conosciamo e lo apprezziamo molto. Si tratta sicuramente di un nostro obiettivo”.

GIOVANI – Massara: “Stiamo lavorando molto sui giovani del nostro settore giovanile. Abbiamo rivoluto Pobega con noi visto quanto bene ha fatto. Brescianini andrà in prestito in Serie B, mentre Colombo e Daniel Maldini resteranno in prima squadra”.

CALABRIA – Massara: “Il concetto di incedibilità è relativo nel calcio moderno, lui ha fatto molto bene provenendo dal settore giovanile e ha dimostrato di essere un calciatore affidabile, non lo consideriamo sul mercato perché per noi è una garanzia”.

AURIER – Massara: “In questo momento sono molti i nomi accostati al Milan, alcuni sono realistici ed altri meno. Si tratta di un ottimo calciatore, ma non ci sono le condizioni per pensare a lui. Non può essere un obiettivo in questo momento”.

DONNARUMMA – Maldini: “Gigio ha grande voglia di continuare con noi. C’è una sorta di preoccupazione per il fatto che si entra nell’ultimo anno di contratto, ma siamo pronti a fare offerte importanti per lui”.

REBIC – Massara: “Speriamo ci possa essere la possibilità di stabilizzare la sua posizione e poter pensare a lui in maniera definitiva

CALHANOGLU – Maldini: “Ci vedremo con l’agente nelle prime settimane di settembre per discutere del rinnovo”.

MESSAGGIO AI TIFOSI – Gazidis: “Tutti noi del club vi avremmo voluto qui per essere vicini, stiamo cercando di parlarvi con grande trasparenza. La mia è una richiesta ai tifosi. Stiamo facendo un lavoro difficile e stiamo dedicando a questo progetto, che vuole portare il Milan dove è giusto che sia, tutti noi stessi. Stiamo lavorando insieme in modo unito per riportare il Milan dove merita, ma dovete credere nei ragazzi, nel lavoro di Stefano Pioli e in noi. Il percorso richiede tempo. Il Milan è rispettato ovunque e dovete avere fiducia in noi. Seguiteci e supportateci in questo viaggio”.
Maldini: “Ringrazio i tifosi, ciò che fanno rende il Milan unico. Il rammarico è non essere riusciti a giocare le ultime gare con i tifosi. Sappiamo che ci seguite attraverso i nostri canali, speriamo di rivedervi presto allo stadio”.