Juventus, Pirlo: “Dybala mai un problema. Higuain, è deciso”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:45
pirlo conferenza juve-samp
Andrea Pirlo (Screen tv)

Conferenza stampa per Andrea Pirlo, la prima da quando è stato nominato allenatore della prima squadra della Juventus

Parla Andrea Pirlo. Prima conferenza stampa da allenatore della prima squadra della Juventus per l’ex centrocampista. Dopo la presentazione, con al fianco Andrea Agnelli, da tecnico dell’Under 23 bianconera, oggi sarà il vero ‘debutto’ per il sostituto di Maurizio Sarri. Tanti gli argomenti in primo piano con un occhio anche (se non soprattutto) al mercato: Calciomercato.it vi offre la diretta della conferenza.

PECULIARITA’ ATTEGGIAMENTO “Voglio riportare un po’ di entusiasmo, un calcio propositivo. Ai ragazzi ho detto due cose: bisogna avere sempre il pallone e quando si perde bisogna sempre recuperarlo il prima possibile. Un altro Pirlo? Abbiamo tanti giocatori bravi, non con le mie caratteristiche, ma sono campioni e vanno sfruttati per le loro qualità”.

ARTHUR – “E’ un centrocampista di costruzione che può ricoprire più ruoli. Tornerà molto utile durante la stagione”.

TITUBANZA – “Non ho avuto tempo di pensare al passaggio dall’Under 23 alla prima squadra. Quando me l’hanno chiesto, mi sono buttato a capofitto e non ho pensato ad altro. Sono convinto di essere al posto giusto, al momento giusto”.

DIFESA A 3 E CARDINI TATTICI – “Non ho un modello fisso: possiamo giocare a quattro o a tre, mi piace un calcio di rotazioni, propositivo, con gente che ha voglia di riconquistare il pallone ed è felice quando lo tiene. I giocatori hanno le caratteristiche per farlo: il modello di gioco potrà variare di partita in partita”.

RONALDO – “Ci eravamo sentiti qualche giorno fa per salutarci e dargli gli orari degli allenamenti. Ieri abbiamo fatto una chiacchierata sul campo con gli altri, del presente e del passato. Avremo tempo per andare nello specifico”.

DYBALA – Si è tanto parlato del futuro di Dybala. Come raccontato da Calciomercato.it, l’argentino vuole rimanere e per il rinnovo chiede 12 milioni di euro. Su di lui Pirlo dice: “Non è mai stato un problema, mai stato sul mercato, siete voi che mettete queste voci in giro. Appena rientrerà farà parte del progetto”.

FAVORITI – “Non è un problema. E’ un anno difficile, il Covid ha fatto saltare un po’ di cose. Bisogna programmare bene, ma abbiamo persone adatte a questo e ci stiamo preparando per fare andare tutto bene”.

RONALDO E DYBALA INSIEME – “Al momento non tutti i ragazzi sono a disposizione e stiamo facendo lavori a gruppetti. Quando avremo tempo inizieremo a lavorare in campo: tutti i giocatori possono giocare insieme, basta che ci sia sacrificio. Più giocatori di qualità hai, più c’è la possibilità di vincere: il sacrificio però è parte integrante”.

SFRUTTARE IL TEMPO – “C’è pochissimo tempo anche perché a fine di questa settimana andranno in Nazionale e resteranno 10 giorni per preparare il campionato. Dobbiamo sfruttare tutti i momenti per farci trovare pronti. Avremo modo di studiarcelo in questi giorni. La Juventus di Conte? Magari raggiungere quella voglia: lo spirito deve essere quello, un gruppo con grandi valori e grandi principi. Mi piacerebbe riportare questo DNA”.

TUDOR – “E’ stata una mia scelta, avevo bisogno di un assistente con esperienza, che fosse anche stato un ex giocatore, un ex difensore e soprattutto che avesse un certo tipo di personalità nello spogliatoio e nel campo. In più è anche un ex juventino: è la persona perfetta per entrare nel mio staff”.

higuain milan juventus
Gonzalo Higuain (Getty Images)

Calciomercato Juventus, Pirlo: “Ho parlato con Higuain, andrà via”

KHEDIRA E HIGUAIN – “Con Higuain ho parlato, lo ammiro tanto, ha fatto un ciclo importante qui ma abbiamo deciso che le strade si devono separare. I cicli finiscono e lui è stato messo da parte: ci siamo guardati negli occhi e abbiamo preso questa decisione. Khedira ora è infortunato e vedremo quando starà meglio il da farsi”.

PREDESTINATO – “Dipenderà dai risultati. Spero che possa ripetersi quanto successo da calciatore: credo nelle mie possibilità e penso di poterci riuscire”.