Barcellona-Napoli, Insigne: “Poteva finire peggio, però c’era fallo sul primo gol”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:23
insigne barcellona napoli
Lorenzo Insigne (Getty Images)

Lorenzo Insigne commenta il ko maturato in casa del Barcellona per 3-1, che è costato l’eliminazione del Napoli dalla Champions League

Al Napoli non riesce l’impresa. Il Barcellona è troppo forte e nel primo tempo chiude la pratica sul 3-1, che basta a eliminare la squadra di Gattuso e passare il turno. Lorenzo Insigne, capitano degli azzurri, nel postpartita commenta a ‘Sky Sport’ la sconfitta del ‘ Camp Nou’: “Dispiace, ci abbiamo provato, sapevamo che era difficile contro una grande squadra. Potevamo fare di più nel primo tempo, ma non lo abbiamo fatto. Nel contesto abbiamo fatto una buona gara, ma ci dispiace per l’eliminazione”.

Hai fatto una grande giocata, poi un errore su una palla per Lozano.
Sì, ho forzato un po’ la giocata. Mi dispiace, ci ho provato ma è andata male.

Potete raggiungere un livello ancora più alto?
Sì. Loro hanno tanti giocatori di fantasia, noi per tutto il campionato abbiamo cercato di giocare da squadra e oggi non ci siamo riusciti al 100%. Col mister possiamo migliorare e crescere. Oggi abbiamo fatto il ritorno dopo tanto tempo, loro hanno potuto staccare la spina una settimana, noi abbiamo giocato fino alla fine e ci abbiamo provato. L’anno prossimo cercheremo di ripartire col piede giusto.

Siete sulla strada giusta.
Sì, dobbiamo cercare di segnare di più. Ci manca, creiamo tante occasioni ma facciamo pochi gol. C’era fallo sul primo gol, poi Messi è stato furbo su Koulibaly. Poteva finire peggio sul 3-0, invece noi siamo stati bravi a giocarcela fino alla fine.

Vi aspettavate un Barcellona così? Come è stato rivedere Messi e compagni?
Loro hanno staccato dal campionato e si sono preparati, sono arrivati pronti, poi con quei giocatori. Non hanno fatto tanto di più rispetto a noi, hanno concretizzato le occasioni, nella ripresa non hanno tirato tanto, siamo stati più pericolosi noi. Sono passati loro, bravi loro. Ora stacchiamo anche noi un po’ perché ci voleva. Cercheremo di preparare una grande stagione, ripartendo da zero per migliorarci con il mister perché ci sono i presupposti.